domenica 21 dicembre 2014 ore 22.27   
Torna alla home page
 
Torna la home page Home Page La redazione Agenda Archivio notizie  Contatti 
 Aggiungi a preferiti 
 

Cerca nel sito



 

Mailing list

 Sesso: 
M F
 Età: 

indirizzo email

leggi regolamento


 

 

Realizzazione:
www. Siti.Roma.it

 

Home » Teatro » Recensioni  
lunedì 10 marzo 2014
di Alessandra Miccinesi
De Sica e Cinecittà alla ribalta
Debutta domani al teatro Brancaccio di Roma il recital dedicato all’amata Hollywood sul Tevere
Sono un saltimbanco, mi sento un attore, uno showman, un commediante. Uno che canta, recita, balla. Quando si fa questo mestiere, si dovrebbe saper fare tutto". Christian De Sica, proprio come gli americani, maestri nel musical e capaci esaltare questo particolare genere di spettacolo anche sui set cinematografici, torna ad esprimersi live ai massimi livelli, usando tutti i suoi talenti d’attore e showman (dalla voce alla fisicità, e dal fascino all’istrionismo), e a 360 gradi ci racconta Cinecittà: la fabbrica dei sogni. Proprio De Sica, che è tra i più famosi e popolari personaggi di spettacolo del bel Paese, grazie alla sua lunga e multiforme carriera (oltre ad essere attore e cantante, è infatti regista e sceneggiatore), da sempre infilato in ’panni’ comici ma capace di vibrare anche su versanti più intimi e drammatici, torna sulle tavole del teatro Brancaccio per aprire i cancelli dei mitici studi di Cinecittà.

Cinecittà, una parola che evoca il sogno dell’arte, profumo di celluloide e vecchie scenografie di cartapesta. Un sogno ammantato di un alone speciale, così come speciali sono stati i maestri, le maestranze e gli attori che hanno riempito gli studi e i viali alberati della città del cinema. Perché Cinecittà è un luogo magico, conosciuto in tutto il mondo. Come si chiamano gli studi cinematografici in Francia? E in Inghilterra? E in Germania? A parte gli addetti ai lavori,nessuno lo sa. Oltre ad Hollywood, l’unico altro termine conosciuto universalmente è proprio Cinecittà.

Una parola che riporta ad un mondo fantastico, ad un secolo di storia del cinema scritta da artisti geniali. Una favola accompagnata da musiche indimenticabili, da parole e songs che fanno parte del nostro dna. Una storia che appartiene alla cultura italiana ma che ha ispirato tutto il cinema  internazionale.
Il rapporto fra Cinecittà e Christian De Sica è profondo già da prima della sua nascita grazie al padre Vittorio e alla madre Maria Mercader. Christian cresce a Cinecittà prima da adolescente accompagnando il padre, poi con i primi piccoli ruoli per approdare agli Studi da attore affermato.

De Sica ha attraversato in maniera trasversale la Città del Cinema: da bambino ha visto girare per casa i mostri sacri della Settima arte, prima e quelli dell’epopea dei kolossal di Hollywood sul Tevere poi. E’ cresciuto con Rossellini e i suoi figli e ha sposato la sorella di Carlo Verdone.
Chi meglio di lui, insomma, poteva cimentarsi in un’impresa così ardita? Lui che nella sua vita professionale, ha partecipato a decine di film da protagonista, raccogliendo, nella quasi totalità dei casi, un grandissimo successo di pubblico.
Chi meglio di lui poteva cucire come un patchwork la storia di Cinecittà, in uno spettacolo elegante e sorprendente, coloratissimo e ritmato, che va da Mussolini al neorealismo, dal cinepanettone a Santoro e alla De Filippi?

Irresistibili racconti di vita vissuta, monologhi poetici sulle figure nascoste che rimangono sempre dietro le quinte, divertenti gag su provini, sugli attori smemorati, sul doppiaggio improvvisato, ma anche canzoni evergreen enfatizzate dalle abili doti del Christian crooner e intrattenitore.
Con Christian De Sica, istrione sul palco, una compagnia completa, un corpo di ballo e un’orchestra di molti elementi. Da non perdere.


Dall’ 11 marzo al 13 aprile 2014
TEATRO BRANCACCIO
Via Merulana, 244 – 00185 (Roma)
Info: 06 80687231/2  Fax 06 80687235 
Orari: da martedì a sabato h 21 – domenica h 17

Links correlati
http://www.teatrobrancaccio.it
http://www.facebook.com/CinecittaChristianDeSica
 
Segnala a un amico
Vi è piaciuto questo articolo? Avete commenti da fare?
Scrivete alla redazione
 












Foto da Silvia Signorelli

Altri articoli di interesse
17-12
Teatro
Ho risorto!
di Claudio Fontanini
8-12
Teatro
Laganà Nudo proprietario
di Claudio Fontanini
2-12
Teatro
Fratelli d’Italia
di Cristina Giovannini
24-11
Teatro
Stomp, ed è subito show
di Alessandra Miccinesi
8-11
Teatro
L’Arlecchino di Paolo Rossi
di Claudio Fontanini
8-11
Teatro
Incubi d’amore
di Cristina Giovannini
13-10
Teatro
Mentre rubavo la vita
di Claudio Fontanini

 
© Cinespettacolo.it - Direttore Responsabile: Anna de Martino - Testata in attesa di registrazione al Tribunale di Roma