domenica 7 giugno 2020 ore 09:13   
Torna alla home page
 
Torna la home page Home Page La redazione Agenda Archivio notizie  Contatti 
 Aggiungi a preferiti 
 

Cerca nel sito



 

Mailing list

 Sesso: 
M F
 Età: 

indirizzo email

leggi regolamento


 

 

Realizzazione:
www. Siti.Roma.it

 

Home サ Teatro サ Recensioni  
domenica 26 gennaio 2020
di Claudio Fontanini
Si nota all段mbrunire
Un uomo divenuto incompatibile con l置manit, un gruppo di parenti in visita per una commemorazione e una folla di pensieri in bilico tra desideri e realt. Se la solitudine sociale sta diventando una vera e propria patologia, Si nota all段mbrunire- scritto e diretto da Lucia Calamaro e in scena al Quirino fino al 2 febbraio- pu essere visto come una sorta di cartella clinica e analisi sociale di una tipologia di smarrimento comune

Ed ecco un tragicomico omino in vestaglia (Silvio Orlando) aggirarsi di prima mattina nella sua casa di campagna dove opera come medico di un villaggio spopolato. Il giorno prima sono venuti a trovarlo a sorpresa il fratello maggiore citazionista (Roberto Nobile) e i suoi tre figli non proprio realizzati (Vincenzo Nemolato, Alice Redini e Maria Laura Rondanini). 

Vedovo da dieci anni, Silvio ha scelto da tre lesilio volontario dalla vita e metaforizza con un buon numero di manie (su tutte quella di non voler pi camminare) la sua condizione psicologica. Isolato, abituato all誕ssenza e al silenzio (Essere socievoli terribilmente faticoso) e ormai incapace di amare (Non ricordo come si fa), trascorre le sue giornate in compagnia delle poesie di Caproni, dei versi di Flaiano e S.Agostino e delle note di Rachmaninov

Ma anche un uomo solo sempre in cattiva compagnia (Paul Val駻y dixit) e cos l誕rrivo di quella ventata di umori dal passato provocher- forse- una presa di coscienza definitiva (Mi resto io e non mi basto). 
E anche parlare con un mazzo di fiori davanti ad una tomba pu essere allora un nuovo inizio. 

Con quella casa ormai affollata che diventa un vero e proprio tribunale affettivo per una resa dei conti tra regolatori d置more e vecchi soprannomi (Da bambino mi chiamavano Grondaia perch piangevo sempre, ora non lo faccio pi), prove di abbracci e dittatura della salute, filari di pensieri e imprese impossibili (Nessuno pu fare il genitore dei figli grandi), regali da scartare e telecomandi indipendenti. 

Ben interpretato da un Silvio Orlando a suo agio nei panni di uno stralunato viaggiatore di un paese interiore, Si nota all段mbrunire -nonostante l段nteresse del testo -soffre di una certa staticit scenica che alla caratterizzazione dei personaggi preferisce una sorta di straniamento collettivo. 

Peccato perch i monologhi di Orlando (nota di merito per gli originali inviti iniziali al pubblico in sala) sono emozionanti e vibrano di quella dimensione evocativa che avrebbe dovuto caratterizzare l段ntero spettacolo. Avremmo preferito il protagonista alle prese coi lampi e gli squarci di una   memoria individuale che si fa collettiva e invece la regia della Calamaro sembra 疎ccontentarsi dell弾nunciazione al posto del confronto serrato con lo spettacolo (2h di durata) che soffre qua e l, nei toni e nei ritmi, di una certa ripetitivit. 

Resta in eredit allo spettatore la bella lezione morale di uno spettacolo attualissimo che incita al ritorno alla vita e alla condivisione di un evento. A pensarci bene proprio quello che avviene in una sala teatrale. 


Links correlati
http://www.teatroquirino.it

 
Segnala a un amico
Vi è piaciuto questo articolo? Avete commenti da fare?
Scrivete alla redazione
 












Foto di Claudia Pajewski e Maria Laura Antonelli

Altri articoli di interesse
18-10
Teatro
Nodo alla gola
di Cristina Giovannini
15-3
Teatro
I giganti della montagna
di Claudio Fontanini
26-1
Teatro
Cos impari
di Claudio Fontanini
18-2
Teatro
Toro sedato
di Claudio Fontanini
24-1
Teatro
Il padre
Claudio Fontanini
11-3
Teatro
In cattedra con Bentivoglio
di Claudio Fontanini
2-1
Teatro
Il tesoro di mamma
di Cristina Giovannini

 
© Cinespettacolo.it - Direttore Responsabile: Anna de Martino - Testata in attesa di registrazione al Tribunale di Roma