giovedì 24 gennaio 2019 ore 01:32   
Torna alla home page
 
Torna la home page Home Page La redazione Agenda Archivio notizie  Contatti 
 Aggiungi a preferiti 
 

Cerca nel sito



 

Mailing list

 Sesso: 
M F
 Età: 

indirizzo email

leggi regolamento


 

 

Realizzazione:
www. Siti.Roma.it

 

Home » Teatro » Anticipazioni  
sabato 17 giugno 2006
di Nicola Navazio
L’estate di Caracalla
Presentato in Campidoglio lo splendido cartellone estivo del Teatro dell’Opera al via il 24 giugno
Con un programma pensato un po’ per i melomani un po’ per le migliaia di turisti stranieri, il Teatro dell’Opera di Roma torna alle Terme di Caracalla, con quattro titoli per 22 serate di spettacolo, dal 24 giugno al 9 agosto. Caracalla si apre con un nuovo allestimento del balletto "La Vestale" con la regia di Beppe Menegatti e Carla Fracci in scena. Seguirà la "Madama Butterfly" di Puccini (dall’8 luglio), diretta da Donato Renzetti con la realizzazione visiva di Renzo Giacchieri. Poi torna "Aida" di Giuseppe Verdi (dal 18 luglio)

Con un programma pensato un po’ per i melomani un po’ per le migliaia di turisti stranieri, il Teatro dell’Opera di Roma torna alle Terme di Caracalla, con quattro titoli per 22 serate di spettacolo, dal 24 giugno al 9 agosto.
Caracalla si apre con un nuovo allestimento del balletto La Vestale con la regia di Beppe Menegatti e Carla Fracci in scena. Seguirà la Madama Butterfly di Puccini (dall’8 luglio), diretta da Donato Renzetti con la realizzazione visiva di Renzo Giacchieri. Poi torna Aida di Giuseppe Verdi (dal 18 luglio) diretta da Alain Lombard, regia e visualizzazione di Paolo Micciché. Infine Turandot di Giacomo Puccini (dal 29 luglio) diretta da Alain Lombard, regia di Henning Brockhaus in un nuovo allestimento di Elio Toffolutti.

Il cartellone è stato presentato in Campidoglio dal sindaco Walter Veltroni, Presidente di diritto dell’ente lirico, insieme al sovrintendente Francesco Ernani, presenti gli assessori alla Cultura di Comune, Provincia e Regione, rispettivamente Gianni Borgna, Vicenzo Vita e Giulia Rodano.
Durante il suo intervento, Veltroni ha messo in luce soprattutto l’equilibrio fra i criteri di "qualità" e di "popolarità" di quella che è una vera e propria stagione estiva dell’Opera di Roma, che ha trovato un suo equilibrio che tiene conto della peculiarità e della magia del luogo, e che contribuisce in maniera rilevante all’offerta culturale, punto di forza della vita e del turismo cittadino.

Rispetto alla stagione 2005 - ha fatto notare Ernani - il ventaglio dell’offerta è più ricco, con tre opere e un balletto ed una capienza aumentata a 2770 posti, nonché una più accurata resa fonica in tutti i settori e spazi più ampi per i servizi. Il tutto nel massimo rispetto del monumento di Caracalla, che anni fa fu bandito alla lirica poiché aveva impianti troppo invasivi nei confronti dell’area archeologica”. 
Quanto al pubblico, Ernani ha anche detto che “l’anno scorso la stagione estiva ha raggiunto i 50 mila spettatori. Quest’anno, a quasi due settimane dall’apertura ci sono già 10 mila prenotazioni, in gran parte dall’estero”.

Si comincia dunque sabato 24 giugno con La Vestale, un gran ballo tragico tratto da varie fonti letterarie di fine Settecento a loro volta ispirate ai Monumenti antichi inediti spiegati e illustrati di Johann Joachim Winchelmann. Le musiche sono di Beethoven, RossiniSpontini. Carla Fracci (Foto 2 e 3 con Igor Yebra, Foto 4 con Gaia Straccamore), invece, ha ricordato con emozione di aver interpretato il ruolo della protagonista tanti anni fa, accanto a Maria Callas e diretta da Visconti. "Oggi ho cambiato ruolo: sarò la Gran Vestale. Ma l’emozione e la stessa” ha detto.
Il balletto a Caracalla utilizzerà un impianto scenico che suggerisce e ricorda la facciata del Teatro alla Scala, nella mirabile struttura architettonica decorativa del Piermarini.

Secondo titolo in cartellone Madama Butterfly, fra i capolavori di Puccini, una "tragedia giapponese" in tre atti su libretto di Luigi Illica e Giuseppe Giacosa. Rappresentata per la prima volta il 17 febbraio 1904 alla Scala a Milano (con scarso successo), torna diretta dal maestro Donato Renzetti, la realizzazione visiva di Renzo Giacchieri, la coreografia di Hal Yamanouchi. Interpreti principali: Madama Butterfly (Cio-Cio-San) Isabelle Kabatu (Foto 5)/Mina Tasca Yamazaki; Suzuki è Renata Lavanda, Miriam Artico interpreta Kate Pinkerton, mentre nel ruolo di F. B. Pinkerton ci sono Roberto Aronica e Roberto Costi e Giovanni Meoni in quello di Sharpless.      

Altra ripresa quella di Aida (Foto 6), che dopo aver inaugurato il 12 luglio 1945 la prima stagione estiva del dopoguerra, è stata poi ripetuta quasi tutte le estati. Questa volta si alterneranno sul podio Alain Lombard e Silvano Corsi. La regia e la visualizzazione (che utilizza proiezioni sui monumenti) è di Antonio Mastromattei, Costumi Alberto Spiazzi. Nei ruoli principali troviamo Olga Romanko e Maria Carola (Aida); Ildiko Komlosi e Marianne Cornetti (Amneris); Franco Farina e Nicola Martinucci (Radames); Silvano Carroli e Silvio Zanon (Amonasro) e Oren Gradus ed Alfredo Zanazzo (Ramfis).

Infine un nuovo allestimento di Turandot. Lasciata incompiuta da Puccini, l’opera fu completata da Franco Alfano sugli appunti rimasti e rappresentata la prima volta il 25 aprile 1926 alla Scala con la direzione di Arturo Toscanini
L’opera è stata più volte portata in scena anche a Caracalla. Stavolta dirigerà Alain Lombard, con la regia di Henning Brockhaus. Scene e costumi Ezio Toffolutti. Movimenti coreografici Maria Cristina Madau. Nei ruoli principali si alterneranno Giovanna Casella e Gabriele Maria Ronge (Turandot), Marcel Giordani e Carlos Ventre (Calaf), Anna Laura Longo e Cristina Barbieri (Liù).


Links correlati
http://www.operaroma.it
 
Segnala a un amico
Vi è piaciuto questo articolo? Avete commenti da fare?
Scrivete alla redazione
 












Foto di Corrado Maria Falsini

Altri articoli di interesse
26-11
Teatro
Confidenze pericolose
di Cristina Giovannini
16-11
Teatro
The Deep Blue Sea
di Redazione
6-11
Teatro
We Will Rock You
di Cristina Giovannini
2-5
Teatro
Party Time-La violenza al potere
di Redazione
9-4
Teatro
Calendar Girls
di Cristina Giovannini
31-1
Teatro
Una moglie da rubare
di Cristina Giovannini
8-1
Teatro
ABBA DREAM- The Ultimate Tribute Show
di Cristina Giovannini

 
© Cinespettacolo.it - Direttore Responsabile: Anna de Martino - Testata in attesa di registrazione al Tribunale di Roma