lunedì 10 dicembre 2018 ore 16:34   
Torna alla home page
 
Torna la home page Home Page La redazione Agenda Archivio notizie  Contatti 
 Aggiungi a preferiti 
 

Cerca nel sito



 

Mailing list

 Sesso: 
M F
 Età: 

indirizzo email

leggi regolamento


 

 

Realizzazione:
www. Siti.Roma.it

 

Home » Televisione » Recensioni  
giovedì 4 maggio 2006
di Titty Pistillo
La notte breve
Giuliana De Sio e Enrico Silvestrin nell’esordio fiction di Camilla Costanzo e Alessio Cremonini

Va in onda questa sera su Raidue il tv movieLa notte breve”, per la regia di Camilla Costanzo (figlia di Maurizio) e Alessio Cremonini - che sono anche autori della sceneggiatura con la supervisione di Marcella Emiliani e Flaminia Morandi - prodotto per Rai Fiction da Italian Dreams Factory. Protagonisti Giuliana De Sio, che interpreta Lara, un brillante avvocato, ed un inedito Enrico Silvestrin, nel ruolo di Giulio, integerrimo commissario di polizia. La De Sio, torna così in televisione con un film per la televisione tutto italiano nei panni di una donna in carriera che scopre l’importanza di essere madre.

L’avvocato Lara degli Esposti ritrova in circostanze drammatiche il figlio, abbandonato appena nato: si tratta di un giovane ventenne, sospettato di aver commesso un efferato delitto. Matteo (Giuseppe Sanfelice, visto in La stanza del figlio di Nanni Moretti) è un bel ragazzo, lo sguardo dolce e profondo. Una sera con alcuni amici, organizza un falò sulla spiaggia per festeggiare l’arrivo dell’estate. Durante la notte Barbara (Francesca Messere), una ragazza del gruppo, sparisce e viene ritrovata qualche ora dopo in mare, ormai morta, a qualche chilometro di distanza dalla spiaggia.
Il sospettato numero uno è Fausto (Jesus Emiliano Coltorti), un giovane a cui Barbara ha appena detto di voler interrompere la loro relazione. La famiglia di Fausto assume Lara per difenderlo. Durante il primo interrogatorio Lara conosce Matteo che è amico di Fausto. C’è qualcosa in quel ragazzo che la turba, qualcosa a cui non riesce a dare un nome. Ma è forse soltanto un’impressione. Durante il primo interrogatorio di Fausto, Lara si trova a dover convincere il magistrato e il commissario Giulio Lensi (Enrico Silvestrin) dell’innocenza del ragazzo. Non è facile, anche perché il privato si confonde con il suo lavoro. Lara non vedeva Giulio da un anno, da quando l’aveva lasciato, e fra i due si avverte un forte imbarazzo.

Sul luogo del delitto vengono trovate tracce di sangue di Fausto. Quanto basta al magistrato per spiccare un mandato d’arresto. Ma Lara non si arrende, contatta Giulio e lo convince che Fausto non è l’assassino. Mentre il commissario Lensi indaga, la sua attenzione si sposta anche su Matteo. Lara capisce che il giovane è suo figlio, dato in adozione venticinque anni prima. Entra in crisi, non sa cosa fare. Tutte le prove sono contro di lui, ma non può, non vuole credere che il figlio sia macchiato di un reato tanto orribile. Lara chiede al suo amico commissario qualche giorno di tempo per provare l’innocenza di Matteo, ma Giulio è irremovibile: il suo dovere di poliziotto è quello di denunciarlo. Lara non avrà modo di rispondere a Giulio. Poco dopo l’uomo viene ferito nel corso di una rapina. Giulio entra in coma. A quel punto Lara è sola, con un assassino ancora in libertà e un figlio da difendere.

La notte breve è un giallo che svela i retroscena dell’anima, che attraverso gli indizi mette a nudo le esistenze, nel senso più estremo del termine. Per Giuliana De Sio, “la cosa che più mi accomuna a Lara, il personaggio che interpreto, è la maternità mancata; negata, non da qualcuno, ma dalle scelte fatte nel corso degli anni. Certo, io non ho abbandonato un figlio come ha fatto invece la protagonista del film, ma ho comunque dovuto affrontare i conflitti di una donna che pur desiderandolo non ha avuto la possibilità di essere madre”.
Ma chi si aspetta di vedere un giallo alla CSI o alla RIS resterà sicuramente deluso, sebbene la sceneggiatura preveda una serie di colpi di scena, la forza di questo film, infatti, risiede nel turbinio di emozioni scaturite dalle vicissitudini che hanno segnato le esistenze dei protagonisti.
Accanto alla De Sio, l’ex vj di Mtv Enrico Silvestrin, a tratti poco convincente nel ruolo del compagno di Lara, ma comunque affascinante nei panni del commissario di polizia, un personaggio inedito al suo curriculum cinematografico. Nel cast di La notte breve anche Anna Maria Ghirardelli, Antonella Laganà, Carolina Levi, Camilla Filippi, Diane Fleri, Damiano Russo, Tommaso Spinelli, Marco Di Stefano, Francesca Romana Messere, Giuseppe Battiston, Raffaello Fusaro, Maria Paiato e la partecipazione straordinaria di Florinda Bolkan.
Il film è stato presentato in anteprima, con successo, l’anno scorso al Festival cinetelevisivo di Salerno.


Links correlati
http://www.raidue.rai.it
 
Segnala a un amico
Vi è piaciuto questo articolo? Avete commenti da fare?
Scrivete alla redazione
 












Foto © Rai Fiction

Altri articoli di interesse
9-1
Televisione
La linea verticale
Claudio Fontanini
10-10
Televisione
The Young Pope
di Claudio Fontanini
17-11
Televisione
Timi e i delitti del BarLume
di Ludovica Mariani
15-4
Televisione
UNA GRANDE FAMIGLIA
di Ludovica Mariani
1-3
Televisione
COME UN DELFINO
di Ludovica Mariani
9-1
Televisione
ROSSELLA
di Ludovica Mariani
23-12
Televisione
Un cane per due in Tv
di Ludovica Mariani

 
© Cinespettacolo.it - Direttore Responsabile: Anna de Martino - Testata in attesa di registrazione al Tribunale di Roma