martedì 29 settembre 2020 ore 21:29   
Torna alla home page
 
Torna la home page Home Page La redazione Agenda Archivio notizie  Contatti 
 Aggiungi a preferiti 
 

Cerca nel sito



 

Mailing list

 Sesso: 
M F
 Età: 

indirizzo email

leggi regolamento


 

 

Realizzazione:
www. Siti.Roma.it

 

Home » Notizie varie  
lunedì 27 aprile 2020
di Redazione
Ciao Giulietto, dasvidania
E’ morto ieri il giornalista indipendente Giulietto Chiesa fondatore della tv online Pandora. Il primo a diffondere in rete la notizia della scomparsa, che ha gettato nello sconforto amici e colleghi, è stato Vauro Senesi. ’’Non riesco ancora a salutarlo’’, ha scrito il disegnatore sul suo profilo FB.
’’Ricordo ancora i suoi occhi lucidi di lacrime a Kabul, davanti ad un bambino ferito dallo scoppio di una mina. E’ morto un uomo ancora capace di piangere per l’orrore della guerra. I suoi occhi sono un po’ anche i miei’’ scrive Vauro che con Chiesa aveva lavorato al libro Afghanistan Anno Zero.
Nato il 4 settembre 1940 ad Acqui Terme, Giulietto Chiesa è stato un giornalista, scrittore e politico appassionato. Da sempre schierato contro la guerra, si è contraddistinto nel mondo dell’informazione - sempre libera, senza padroni - per le sue altissime qualità morali e la sua profonda conoscenza delle dinamiche politico-economiche.

Corrispondente per i quotidiani L’Unità e La Stampa, arrivò a Mosca nel 1980 per seguire le Olimpiadi insieme con la compagna Fiammetta Cucurnia. In seguito ha firmato pezzi anche per il Manifesto, Tg5, Tg1 e Tg3. Fu in grado, con la sua sensibilità e i suoi toni fermi ma pacati, di raccontare i grandi cambiamenti del secolo scorso: uno su tutti, la trasformazione dall’URSS comunista all’attuale Russia.
La sua analisi lucida e attenta non si è mai fermata. Giulietto Chiesa ha affrontato il tema caldo della guerra in Medio Oriente e le storture dei poteri economici occulti e delle mafie, firmando libri preziosi come La guerra infinita e la globalizzazione (Feltrinelli 2002).

Da ragazzo fu dirigente nazionale della Federazione Giovanile Comunista Italiana e nel 2003 è stato eletto al Parlamento Europeo con la lista Di Pietro-Occhetto-Società civile. Ma il giornalismo è sempre stata la sua grande passione. Dopo aver curato un blog su Ilfattoquotidiano.it, nel 2007 prende una posizione netta con Zero. Perché la versione ufficiale dell’11 settembre è un falso: volume collettivo che fece discutere, cui seguì Zero – Inchiesta sull’11 settembre il film documentario del 2007 in chiave cospirazionista diretto da Franco Fracassi e Francesco Trento.

Tratto da un’inchiesta giornalistica di Giulietto Chiesa, Thimas Torelli e Paolo Jormi Bianchi, il film venne presentato in versione preliminare il 23 ottobre 2007 al Festival Internazionale di Roma, in concorso nella sezione EXTRA. In quella versione - si legge in proposito su Wikipedia - alcuni degli argomenti promessi dagli autori durante la campagna di promozione del film non sono stati inseriti. Il film non è stato distribuito nelle sale cinematografiche né distribuito su DVD, contrariamente a quanto annunciato precedentemente dagli autori, ma è stato reso disponibile soltanto a noleggio per proiezioni autogestite.

Giulietto Chiesa avrebbe compiuto quest’anno 80 anni, ma il suo giornalismo è sempre stato giovane, curioso e attento ai mutamenti sociali. Nella foto n.3 lo vediamo sorridente con Giorgio Bongiovanni fondatore di Antimafia duemila il giornale online che ha pubblicato in vari articolo anche il cordoglio dell’ex presidente Michail Gorbaciov: "Chiesa e la sua famiglia erano sinceri amici della Russia. Ho scritto una lettera a sua moglie Fiammetta per esprimere profonde condoglianze a lei e al loro figlio - si legge nel virgolettato -. Che il suo ricordo splenda nel tempo".
(Fonte Ansa, Antimafia duemila e Wikipedia)

 
Segnala a un amico
Vi è piaciuto questo articolo? Avete commenti da fare?
Scrivete alla redazione
 












Foto dal Web

Altri articoli di interesse
15-9
Notizie varie
Da Venezia a Roma
di Claudio Fontanini
6-7
Notizie varie
Addio ad Ennio Morricone
di Redazione
28-5
Notizie varie
Il documentario "Passage to Mars" su Prime Video
di Redazione
12-5
Notizie varie
Daniele Vicari gira in ’smart working’
di Redazione
9-5
Notizie varie
David 2020: vince Il Traditore
di Claudio Fontanini
7-5
Notizie varie
Luci accese in sala, flash mob dell’Anec
di Redazione
27-4
Notizie varie
Primo maggio in musica
La redazione

 
© Cinespettacolo.it - Direttore Responsabile: Anna de Martino - Testata in attesa di registrazione al Tribunale di Roma