sabato 19 agosto 2017 ore 03:46   
Torna alla home page
 
Torna la home page Home Page La redazione Agenda Archivio notizie  Contatti 
 Aggiungi a preferiti 
 

Cerca nel sito



 

Mailing list

 Sesso: 
M F
 Età: 

indirizzo email

leggi regolamento


 

 

Realizzazione:
www. Siti.Roma.it

 

Home » Notizie varie  
lunedì 8 maggio 2017
di Redazione
FutureFilmFest: vince"7 minuti dopo la mezzanotte"
La giuria composta dalla giornalista Arianna Finos, dal regista Michele Vannucci e dal giornalista e regista Filippo Vendemmiati ha scelto di assegnare il Platinum Grand Prize al film di J.A. Bayona in sala dal 18 maggio con 01 Distribution
È 7 minuti dopo la mezzanotte (A Monster Calls) il vincitore del 19. Future Film Festival, che si è chiuso ieri a Bologna. "Commovente e coinvolgente racconto di formazione ed elaborazione del lutto, realizzato con grande talento visionario - si legge nella motivazione della giuria -. Bayona usa in modo fluido la tecnica mista, animazione e live action, sovverte i canoni della favola classica, ribadisce la necessità della immaginazione come mezzo di superamento di paura e dolore".

La giuria ha assegnato inoltre la menzione speciale a La jeune fille sans mains di Sébastien Laudenbach: "Partendo da fiaba dei fratelli Grimm, nella versione antica, più crudele e meno consolatoria, racconta una storia di formazione semplice e forte, fuori dal tempo. L’animazione tradizionale ad acquarello, linee sottili, schizzi, tonalità tenui, consegna un racconto impressionista straordinariamente potente ed evocativo".

La giuria del Premio Future Film Short ha scelto il francese Garden Party di Florian Babikian, Vincent Bayoux, Victor Caire, Théophile Dufresne, Gabriel Grapperon, Lucas Navarro, con la seguente motivazione: "Un film sofisticato nella realizzazione tecnica, nonostante la semplicità della narrazione e del tono fiabesco. Il film risulta allo stesso tempo strutturalmente completo e complesso. In particolare è stata apprezzata la capacità di rendere empatici anche animali non antropomorfi".

Menzione speciale, infine, per il norvegese The asbence of Eddy Table di Rune Spaans: "Un viaggio metaforico in un territorio inquietante, un incubo oscuro e disturbante capace di impressionare lo spettatore facendo leva sulle sue paure".
Per tutti gli altri premi, www.futurefilmfestival.org

Links correlati
http://www.futurefilmfestival.org
 
Segnala a un amico
Vi è piaciuto questo articolo? Avete commenti da fare?
Scrivete alla redazione
 








Foto dall’Ufficio Stampa

Altri articoli di interesse
18-7
Notizie varie
Verdone a Roma gira "Benedetta Follia"
di Redazione
12-7
Notizie varie
Un italiano in concorso a Locarno
di Redazione
27-6
Notizie varie
Lucky Red, 30 anni di grande cinema
di Redazione
13-6
Notizie varie
Le vie del Cinema da Cannes a Roma e in Regione
di Claudio Fontanini
8-6
Notizie varie
Settimana dello yoga Roma, 2017
di Alessandra Miccinesi
5-6
Notizie varie
Tony Servillo diventa Berlusconi in "Loro"
di Redazione
29-5
Notizie varie
Jasmine Trinca trionfa a Cannes
di Redazione

 
© Cinespettacolo.it - Direttore Responsabile: Anna de Martino - Testata in attesa di registrazione al Tribunale di Roma