venerdì 7 agosto 2020 ore 17:07   
Torna alla home page
 
Torna la home page Home Page La redazione Agenda Archivio notizie  Contatti 
 Aggiungi a preferiti 
 

Cerca nel sito



 

Mailing list

 Sesso: 
M F
 Età: 

indirizzo email

leggi regolamento


 

 

Realizzazione:
www. Siti.Roma.it

 

Home » Notizie varie  
lunedì 19 ottobre 2015
di Redazione
Festa del Cinema, è il giorno di Zemeckis
Alla Festa di Roma sbarca The Walk 3D di Robert Zemeckis: sul red carpet oggi ci sarà Philippe Petit, il funambolo che sorprese il mondo attraversando le torri del World Trade Center. Tra i super ospiti Wes Anderson e Donna Tartt, William Friedkin e Dario Argento
Archiviato il primo weekend, la Festa del Cinema di Roma propone oggi uno dei film più attesi della stagione cinematografica, The Walk 3D di Robert Zemeckis. Il geniale autore della trilogia di Ritorno al futuro, Forrest Gump, Chi ha incastrato Roger Rabbit, Contact e Cast Away, porta sul grande schermo la storia vera di Philippe Petit, il funambolo francese che sorprese la città di New York camminando su una fune d’acciaio tesa tra le due torri del World Trade Center

La rassegna Incontri Ravvicinati mette in programma ben due appuntamenti. Il primo alle h 18 è con Wes Anderson, il surreale e raffinato regista de I Tenenbaum, Il treno per il Darjeeling, Grand Budapest Hotel, e Donna Tartt, Premio Pulitzer per la narrativa con “Il cardellino”, i quali parleranno al pubblico del loro grande amore per il cinema italiano, che fa rima con Fellini, Visconti, De Sica, Germi e Pasolini.
Alle h 20 seguirà l’incontro “da brivido” fra il premio Oscar® William Friedkin e il maestro dell’horror italiano Dario Argento. I due sveleranno le reciproche influenze, le fonti di ispirazione, i punti di contatto fra le loro opere. “Per me Dario è un regista rivoluzionario” ha detto Friedkin. “I suoi film sono viaggi nella disperazione ma pieni di ironia” ha spiegato Argento.

Tra gli altri titoli della selezione ufficiale, oltre a The Walk 3D, oggi saranno presentati: Les Rois du monde, primo lungometraggio del regista teatrale e attore Laurent Laffargue, che porta sul grande schermo una tragedia greca che presto assume i tratti del Western. Nel cast, un sorprendente Eric Cantona.
Registro di classe - Libro Primo 1900-1960, è il documentario di Gianni Amelio realizzato con Cecilia Pagliarani: viaggio lungo un secolo utilizzando i registri di classe. Insegnanti, bambini, genitori di ogni parte d’Italia raccontano la storia della scuola dell’obbligo, vissuta in prima persona tra grandi aspettative e delusioni spesso profonde.

Al Teatro Studio Gianni Borgna, sarà la volta de La delgada línea amarilla, primo lungometraggio di Celso García, pluripremiato autore di cortometraggi. García porta sul grande schermo il viaggio di cinque uomini che hanno il compito di tracciare la linea mediana di una strada che unisce due città del Messico. Il viaggio cambierà il loro approccio alla vita.
Lo Studio 3 ospiterà in due diversi momenti (ore 11.30 e ore 14) gli ultimi sei episodi della serie televisiva Fauda di Assaf Bernstein che racconta la storia del conflitto israelo-palestinese da due differenti punti di vista.
In collaborazione con Alice nella città la Festa presenta alle h 17 Une enfance dello scrittore Philippe Claudel: storia di un’infanzia difficile.

La X edizione della Festa dedica una retrospettiva completa al regista, sceneggiatore e produttore cinematografico Pablo Larraín, con cinque film che verranno presentati al MAXXI – Museo nazionale delle arti del XXI secolo. Il primo titolo in programma è Fuga.
E sempre al MAXXI si terrà oggi l’omaggio a Franco Rossi con la proiezione del film Odissea nuda, nella versione restaurata a cura di CSC - Cineteca Nazionale, Istituto Luce Cinecittà, Euro Immobilfilm.
Alla Casa del Cinema, per I film della nostra vita, proiezione di Aprimi il cuore di Giada Colagrande, e Rachel, Rachel di Paul Newman.

Alice nella città, prevede diversi appuntamenti oggi: alle ore 11 Mustang di Deniz Gamze Ergüven in Sala Sinopoli, mentre alla Mazda Cinema Hall in contemporanea si terrà la proiezione di Scout di Laurie Weltz. Alle ore 14.45, sarà la volta di Departure di Andrew Steggall.
Al Cinema Avorio nel pomeriggio passerà il film documentario Too Much Stress from my Heart di Ludovica Lirosi, mentre alle h 16.30 a Casa Alice si terrà una Masterclass con la regista e sceneggiatrice francese Céline Sciamma.
Per l’elenco completo degli appuntamenti di oggi consultare il sito della Festa del Cinema di Roma

Links correlati
http://www.romacinemafest.org
 
Segnala a un amico
Vi è piaciuto questo articolo? Avete commenti da fare?
Scrivete alla redazione
 












Foto dal Web

Altri articoli di interesse
6-7
Notizie varie
Addio ad Ennio Morricone
di Redazione
28-5
Notizie varie
Il documentario "Passage to Mars" su Prime Video
di Redazione
12-5
Notizie varie
Daniele Vicari gira in ’smart working’
di Redazione
9-5
Notizie varie
David 2020: vince Il Traditore
di Claudio Fontanini
7-5
Notizie varie
Luci accese in sala, flash mob dell’Anec
di Redazione
27-4
Notizie varie
Ciao Giulietto, dasvidania
di Redazione
27-4
Notizie varie
Primo maggio in musica
La redazione

 
© Cinespettacolo.it - Direttore Responsabile: Anna de Martino - Testata in attesa di registrazione al Tribunale di Roma