giovedì 13 agosto 2020 ore 04:41   
Torna alla home page
 
Torna la home page Home Page La redazione Agenda Archivio notizie  Contatti 
 Aggiungi a preferiti 
 

Cerca nel sito



 

Mailing list

 Sesso: 
M F
 Età: 

indirizzo email

leggi regolamento


 

 

Realizzazione:
www. Siti.Roma.it

 

Home » Notizie varie  
domenica 7 settembre 2014
di Redazione
Venezia 71, vince il ’piccione’ svedese
La giuria capitanata dal compositore Alexandre Desplat ha assegnato il Leone d’Oro della 71. edizione della Mostra di Venezia al film svedese "A Pigeon Sat on a Branch Reflecting on Existence" del regista Roy Andersson. Ma l’Italia trionfa con due Coppe Volpi: ad Alba Rorwacher e Adam Driver per "Hungry Hearts" di Saverio Costanzo
Provo una gioia sorprendente e bellissima che sono felice di condividere con Adam e Saverio che è un grande regista coraggioso e tenace e questo film esiste perchè lui lo ha così tanto voluto. Fare un film con lui - ha detto con voce emozionata Alba Rorwacher guardando il compagno - è molto più di fare un film, è intraprendere un’avventura indimenticabile’’. Così parlò la timida Alba, soave concentrato di gioia e tenerezza, talento e purezza, dopo aver ritirato la Coppa Volpi per un film bello e duro, che ci auguriamo possa essere distribuito presto nei cinema. "Credo nel cinema italiano e voglio che si continui a fare tanto cinema italiano" ha proseguito l’attrice che, da qualche stagione in qua, non sbaglia un film.

E sul tasto del cinema italiano, preme anche il vincitore del Leone d’oro: Roy Andersson, regista del Piccione sul ramo - pellicola che riflette sull’esistenza - il quale dedica il premio al cinema italiano con cui è cresciuto. ’’Ho una lista di capolavori, il mio preferito è Ladri di biciclette. Ecco quell’empatia e umanità sono esempio anche per il mio cinema’’ ha dichiarato Andersson.
Ma veniamo alla lista completa dei premiati. La giuria di Venezia 71, presieduta da Alexandre Desplat e composta da Joan Chen, Philip Groening, Jessica Hausner, Jhumpa Lahiri, Sandy Powell, Tim Roth, Elia Suleiman e Carlo Verdone, ha così decretato:

- LEONE D’ORO per il miglior film a A pigeon sat on a branch reflection on existence di Roy Andersson

- LEONE D’ARGENTO per la migliore regia a The Postman’s White Nights di Andrej Končalovskij

- GRAN PREMIO DELLA GIURIA a: The Look of Silence di Joshua Oppenheimer

- COPPA VOLPI per la migliore interpretazione maschile a: Adam Driver in Hungry Hearts di Saverio Costanzo

- COPPA VOLPI per la migliore interpretazione femminile a: Alba Rohrwacher in Hungry Hearts di Saverio Costanzo

- PREMIO MARCELLO MASTROIANNI a un giovane attore o attrice emergente a: Romain Paul in Le Dernier Coup de Marteau di Alix Delaporte

- PREMIO PER LA MIGLIORE SCENEGGIATURA a: Rakhshan Banietemad, Farid Mostafavi per il film Tales di Rakhshan Banietemad

- PREMIO SPECIALE DELLA GIURIA a: Sivas di Kaan Müjdeci
(Fonte Ansa)


Links correlati
http://www.labiennale.org
 
Segnala a un amico
Vi è piaciuto questo articolo? Avete commenti da fare?
Scrivete alla redazione
 








Foto dal Web e Ansa

Altri articoli di interesse
6-7
Notizie varie
Addio ad Ennio Morricone
di Redazione
28-5
Notizie varie
Il documentario "Passage to Mars" su Prime Video
di Redazione
12-5
Notizie varie
Daniele Vicari gira in ’smart working’
di Redazione
9-5
Notizie varie
David 2020: vince Il Traditore
di Claudio Fontanini
7-5
Notizie varie
Luci accese in sala, flash mob dell’Anec
di Redazione
27-4
Notizie varie
Ciao Giulietto, dasvidania
di Redazione
27-4
Notizie varie
Primo maggio in musica
La redazione

 
© Cinespettacolo.it - Direttore Responsabile: Anna de Martino - Testata in attesa di registrazione al Tribunale di Roma