lunedì 10 agosto 2020 ore 12:53   
Torna alla home page
 
Torna la home page Home Page La redazione Agenda Archivio notizie  Contatti 
 Aggiungi a preferiti 
 

Cerca nel sito



 

Mailing list

 Sesso: 
M F
 Età: 

indirizzo email

leggi regolamento


 

 

Realizzazione:
www. Siti.Roma.it

 

Home » Cinema » Premi  
mercoledì 30 maggio 2007
Voci (e volti) più amati del cinema
Incontri, mostre, feste, stage per la prima volta del “Gran Premio internazionale del doppiaggio”
Save the date: 1°- 8 giugno. Prima edizione per la kermesse di una settimana che mira a far conoscere un mestiere difficile e troppo spesso in ombra. D’altra parte, non poteva che essere Roma, città italiana del cinema, ad ospitare il "Gran Premio internazionale del Doppiaggio", quest’anno alla sua prima edizione ma già forte di iniziative ad ampio raggio che fanno del premio un’occasione preziosa per comprendere quanto lavoro e quante professionalità stiano dietro il doppiaggio. Organizzato dalla INCE Communication (di cui è presidente Pino Insegno), patrocinato dal Ministero

Save the date: 1°- 8 giugno. Prima edizione per la kermesse di una settimana che mira a far conoscere un mestiere difficile e troppo spesso in ombra. D’altra parte, non poteva che essere Roma, città italiana del cinema, ad ospitare il Gran Premio internazionale del Doppiaggio, quest’anno alla sua prima edizione ma già forte di iniziative ad ampio raggio che fanno del premio un’occasione preziosa per comprendere quanto lavoro e quante professionalità stiano dietro il doppiaggio. Organizzato dalla INCE Communication (di cui è presidente Pino Insegno), patrocinato dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, dalla Regione Lazio, dalla Provincia di Roma e dal Comune, si avvarrà della partneship di AAMS, Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato, main sponsor dell’evento.

Il Gran Premio Internazionale del Doppiaggio vuole aprire le porte di questo mondo ancora in ombra e far conoscere le potenzialità e gli aspetti socio-culturali del doppiaggio, oltre naturalmente a premiare i migliori esponenti del settore.
In programma da giovedì 1° giugno (e fino all’8) in varie location della città, il premio avrà il suo corpus più ricco in un’intera settimana del doppiaggio durante la quale studenti, curiosi, appassionati e professionisti del settore scopriranno il fascino di un mestiere difficile e nascosto, attraverso la visita a prestigiose sale di doppiaggio capitoline oppure partecipando ad incontri, seminari e mostre, in attesa del Gran Galà di Premiazione che si terrà l’8 giugno presso l’Auditorium Conciliazione di Roma.

Una manifestazione che unisce “differenti valenze del doppiaggio, quella culturale e artistica con il concorso e la giuria presieduta da Gabriele Lavia - ha dichiarato Silvio Di Francia, assessore alle politiche Culturali del comune di Roma - e quella di carattere produttivo”, precisando pure che “l’Italia è leader nel settore e talvolta capita che il doppiaggio italiano migliori anche le pellicole straniere”.
Un’attenzione forte dell’amministrazione capitolina, dunque, ad incentivare la ripresa anche attraverso questo tipo di iniziative “dell’industria dell’immaginario collettivo - ha aggiunto l’assessore - dove si gioca buona parte della partita dell’intera industria nazionale. E vanno in tal senso le iniziative pensate per gli studenti nell’intenzione di puntare sulla formazione e su possibilità di lavoro per le nuove generazioni”.
Per Giulia Rodanò, collega di Di Francia alla Regione, invece, “il doppiaggio rappresenta un angolo del cinema su cui è bene gettare luce. E’ una delle ricchezze del cinema italiano che, se ben promosso, può essere la leva affinché tornino a lavorare nel Lazio numerose maestranze”. In effetti, ha aggiunto, “è forse più difficile doppiare che recitare, perché è il momento di maggiore immedesimazione nel personaggio”.

Sedici saranno le categorie previste dal concorso, andando a coprire tutte le categorie professionale che gravitano nel settore: dal miglior doppiatore al miglior assistente sino al miglior mixer audio, spaziando dal cinema alla fiction al cartoon.
Andrà a Peppino Rinaldi, voce tra gli altri di Marlon Brando, Jack Lemmon e Paul Newmann, il Premio alla carriera per il doppiaggio; mentre Renato Izzo, che ha lavorato tra l’altro per Il Padrino e Apocalipse Now, riceverà il Premio alla carriera come direttore di doppiaggio.
A dare volto a celebri voci del doppiaggio italiano sarà una ricca mostra fotografica allestita presso la sala Sefit di via Margutta, da domani all’8 giugno. Ad affiancare gli scatti raccolti sotto il titolo Voci e volti nel cinema italiano, sarà un documentario, ricco di aneddoti ed immagini di repertorio, che illustrerà la nascita e l’evoluzione del doppiaggio in Italia, ma anche un omaggio alla celebre doppiatrice Lydia Simoneschi, voce italiana di Ingrid Bergman, Bette Davis, Ginger Rogers e Marlene Dietrich.

E poi ancora, una settimana del doppiaggio che, tra le varie iniziative in calendario, darà la possibilità di entrare nelle sale di registrazione cogliendo il fascino delle varie fasi di lavorazione; mentre prenotandosi al sito www.granpremiodeldoppiaggio.it sarà anche possibile cimentarsi in prima persona prestando la propria voce a star del grande schermo, così come far parte della giuria popolare ed essere estratto per partecipare al Gran Galà.
Spazio anche all’aspetto formativo ed accademico di una professione affascinante quanto ostica attraverso incontri in diversi licei di Roma e della provincia con doppiatori professionisti e tre workshop, dal 4 al 6 giugno, presso le università La Sapienza, Roma Tre e Tor Vergata per discutere con esperti del settore di lingua italiana e tecniche del doppiaggio.

(Fonte: Adnkronos)

Queste le nomination:

MIGLIOR FILM
Little Miss Sunshine
Bobby
The Departed
 
MIGLIOR DOPPIATORE PROTAGONISTA
Francesco Pezzulli
- The Departed - Il bene e il male
Massimo Rossi - Tutti gli uomini del re
Francesco Prando - The Prestige
 
MIGLIOR DOPPIATRICE PROTAGONISTA
Maria Pia Di Meo
- Il diavolo veste Prada
Paila Pavese - In viaggio con Evie
Ada Maria Serra Zanetti - The Queen
 
MIGLIOR DOPPIATORE NON PROTAGONISTA
Manlio De Angelis - Little Miss Sunshine
Loris LoddiAlpha Dog
Michele Kalamera - The Prestige
 
MIGLIOR DOPPIATRICE NON PROTAGONISTA
Alessandra Cassioli
 - Little Miss Sunshine
Lorenza Biella - Requiem
Connie Bismuto - Water
 
MIGLIOR ADATTAMENTO
Fiamma Izzo
 - In viaggio con Evie
Francesco Vairano - Shortbus
Mauro Trentini - Little Miss Sunshine 

MIGLIOR DIRETTORE DEL DOPPIAGGIO
Tonino Accolla
 - Il Labirinto del Fauno
Marco Mete - Alpha Dog
Rodolfo Bianchi - The Departed
 
MIGLIOR DOPPIATORE TALENT
Massimo Lopez
 - Happy Feet
Marco Messeri - Cars
Maurizio Mattioli - La gang del bosco
 
MIGLIOR CARTONE ANIMATO
Happy Feet
Cars
Giù per il tubo


Links correlati
http://www.granpremiodeldoppiaggio.it
 
Segnala a un amico
Vi è piaciuto questo articolo? Avete commenti da fare?
Scrivete alla redazione
 












Foto dal web

Altri articoli di interesse
6-7
Cinema
Nastri d’Argento, vince Favolacce
La redazione
11-6
Cinema
GLOBI D’ORO, 53° EDIZIONE
di Silvia Di Paola
8-3
Cinema
Il trionfo di Kathryn Bigelow
di Alessandra Miccinesi
12-9
Cinema
“Lebanon” Leone d’Oro a Venezia
23-2
Cinema
Oscar: “The Millionaire”, Sean Penn e Kate Winslet
26-2
Cinema
Il trionfo di Martin Scorsese
21-10
Cinema
Festa del Cinema, ultimo atto
di Alessandra Miccinesi

 
© Cinespettacolo.it - Direttore Responsabile: Anna de Martino - Testata in attesa di registrazione al Tribunale di Roma