lunedì 26 agosto 2019 ore 01:08   
Torna alla home page
 
Torna la home page Home Page La redazione Agenda Archivio notizie  Contatti 
 Aggiungi a preferiti 
 

Cerca nel sito



 

Mailing list

 Sesso: 
M F
 Età: 

indirizzo email

leggi regolamento


 

 

Realizzazione:
www. Siti.Roma.it

 

Home » Televisione » Anticipazioni  
martedì 3 luglio 2012
di Redazione
Celentano furioso con Sky per "Adrian"
Il cantante denuncia la rescissione del contratto da parte della pay tv e minaccia azioni legali

Non c’è pace per Adrian. Adriano Celentano attacca Sky Italia, accusandola di aver chiesto la risoluzione del contratto per la produzione del cartoon Adrian. Il Molleggiato denuncia il «cinismo delle multinazionali», che ha trasformato le esigenze artistiche (sono coinvolti nel progetto anche Milo Manara, Nicola Piovani e Vincenzo Cerami) in adempienze contrattuali. Il «pretesto», secondo il Clan Celentano, è la mancata consegna nei tempi previsti della serie animata, che erano stati invece ridefiniti proprio con la pay tv, posticipando la consegna dei primi 13 episodi al 2013 e dei restanti 13 nel 2014.

Diversa la versione di Sky Italia, che smentisce di aver chiesto la rescissione del contratto, bensì la consegna degli episodi come da contratto. L’accordo, siglato nel 2009, prevedeva la consegna di tutti gli episodi entro il febbraio 2011. Il Clan aveva chiesto nel 2010 un anno di proroga per problemi di produzione: era stata intentata causa al produttore esecutivo Cometa Film e successivamente si era interrotta la collaborazione con il supervisore esecutivo Enzo D’Alò.

Ulteriori problemi era sorti con il nuovo produttore, Mondo Tv, che avrebbe depositato presso il Tribunale di Milano una richiesta di risarcimento di 2mln di euro contro il Clan per la risoluzione del contratto. Sky dichiara di aver corrisposto anticipi per oltre il 50% del totale, diversi milioni di euro (7,5mln) e di non aver potuto accettare la richiesta di una nuova proroga al 2014: anche «l’ammirazione profonda per Adriano Celentano», scrive Sky, non può giustificare tre anni di ritardo. (Fonte e-duesse)

 
Segnala a un amico
Vi è piaciuto questo articolo? Avete commenti da fare?
Scrivete alla redazione
 


Foto dal Web

Altri articoli di interesse
1-2
Televisione
IL COMMISSARIO MONTALBANO
di Claudio Fontanini
5-12
Televisione
X ROMA FICTION FEST
di José de Arcangelo
11-9
Televisione
IL GIOVANE MONTALBANO
di Claudio Fontanini
26-6
Televisione
Noi non siamo James Bond sbarca su Rai5
di Redazione
21-6
Televisione
La nave dolce di Vicari su Rai3
di Redazione
3-7
Televisione
Mediaset, ecco il palinsesto d’autunno
di Redazione
28-11
Televisione
SARÒ SEMPRE TUO PADRE
di Ludovica Mariani

 
© Cinespettacolo.it - Direttore Responsabile: Anna de Martino - Testata in attesa di registrazione al Tribunale di Roma