martedì 12 novembre 2019 ore 11:51   
Torna alla home page
 
Torna la home page Home Page La redazione Agenda Archivio notizie  Contatti 
 Aggiungi a preferiti 
 

Cerca nel sito



 

Mailing list

 Sesso: 
M F
 Età: 

indirizzo email

leggi regolamento


 

 

Realizzazione:
www. Siti.Roma.it

 

Home » Televisione » Anticipazioni  
martedì 10 aprile 2007
di Redazione
Colpo di Genio
Questa sera su Raiuno lo show condotto da Simona Ventura e Teo Teocoli dedicato alle invenzioni
Al via la prima delle sei puntate del programma su un’arte in cui gli italiani eccellono da sempre. L’arte di arrangiarsi, di aguzzare l’ingegno. Assisteremo da questa sera ad una sfilata di creatività continua - a volte bizzarra - che prende forma sotto le vesti di oggetti straordinari, utilizzabili anche nella quotidianità. Saranno proprio le creazioni più pazze ed esilaranti, nate dall’estro di gente comune le protagoniste di “Colpo di genio”, programma prodotto da Raiuno in collaborazione con Endemol Italia.

Al via la prima delle sei puntate del programma su un’arte in cui gli italiani eccellono da sempre. L’arte di arrangiarsi, di aguzzare l’ingegno. Assisteremo da questa sera ad una sfilata di creatività continua - a volte bizzarra - che prende forma sotto le vesti di oggetti straordinari, utilizzabili anche nella quotidianità. Saranno proprio le creazioni più pazze ed esilaranti, nate dall’estro di gente comune le protagoniste di “Colpo di genio”, programma prodotto da Raiuno in collaborazione con Endemol Italia.
In studio la padrona di casa è Simona Ventura, che interpreta il ruolo istituzionale della conduttrice. Ad affiancarla l’estro artistico del grande Teo Teocoli, poliedrico attore che veste i panni di grandi personaggi del mondo della comunicazione. Nella prima puntata, ad esempio, Teo ci mostrerà una rivisitazione (da non perdere) dell’Etoile della Scala Roberto Bolle, oltre ad alcuni dei suoi classici, come la parodia di Maurizio Costanzo e di Caccamo.

In uno studio - ricostruito nelle ex fabbriche aeronautiche Caproni di Milano - che richiama una grande officina dove nascono le idee e dove si mescola la nuova tecnologia col sapore della vecchia fabbrica - si presentano le sei puntate, nelle quali i concorrenti esaminati da tre giurati (Mario Tozzi, Katia Ricciarelli e Renato Mannheimer), si sfidano con le loro creazioni a Colpi di Genio.
In ogni puntata gareggeranno otto inventori; ma uno solo si aggiudicherà il premio in palio di 40 mila euro. Dopo il verdetto dei giurati, spetterà infatti al pubblico a casa, attraverso il televoto (numero 164771) o via sms (48404) decretare il vincitore della puntata.

Una festa della creatività, ma anche un programma di divulgazione storico-scientifica” assicura la padrona di casa. Infatti, ci sarà sì, la gara tra i concorrenti, ma anche una finestra affidata al geologo Mario Tozzi, noto conduttore di Gaia su Raitre, che racconterà al pubblico l’evoluzione di molti oggetti di uso quotidiano, da quando sono stati creati ad oggi.
Ma visto che la creatività e l’ingegno sono un patrimonio che appartiene a tutto il mondo, all’interno dello show è prevista anche una finestra internazionale che mostra i Colpi di Genio provenienti da altri paesi. Ogni settimana dunque, verrà proposta al pubblico una invenzione internazionale che rappresenta il futuro prossimo: dal robot che balla (inventato da un giapponese), all’automobile - che sarà sicuramente adottata presto - costruita da un ingegnere svizzero in plastica con motore innovativo in materiale leggero.

Colpo di Genio è scritto da Fausto Enni, Pietro Galeotti, Federico Moccia, Tania Nucera, Teo Teocoli, Simona Ventura e Cesare Vodani. La regia è affidata a Sergio Colabona.

E in riferimento a notizie e dichiarazioni pubblicate nei giorni scorsi che hanno arroventata la vigilia della messa in onda della trasmissione, da Viale Mazzini precisano che i diritti del programma Colpo di Genio sono interamente di proprietà Rai. La trasmissione, infatti, è il frutto di una rielaborazione del programma I Cervelloni, il cui format è di proprietà della Rai. Il lavoro di adattamento, reso necessario per aggiornare e rinnovare una trasmissione di successo di otto anni fa, è stato fatto con il produttore Endemol che ha inserito alcuni elementi di caratterizzazione e di novità tratti anche da formati internazionali. La Rai, dunque, non paga nessuna royalty.


Links correlati
http://www.raiuno.rai.it
 
Segnala a un amico
Vi è piaciuto questo articolo? Avete commenti da fare?
Scrivete alla redazione
 










Altri articoli di interesse
1-2
Televisione
IL COMMISSARIO MONTALBANO
di Claudio Fontanini
5-12
Televisione
X ROMA FICTION FEST
di José de Arcangelo
11-9
Televisione
IL GIOVANE MONTALBANO
di Claudio Fontanini
26-6
Televisione
Noi non siamo James Bond sbarca su Rai5
di Redazione
21-6
Televisione
La nave dolce di Vicari su Rai3
di Redazione
3-7
Televisione
Celentano furioso con Sky per "Adrian"
di Redazione
3-7
Televisione
Mediaset, ecco il palinsesto d’autunno
di Redazione

 
© Cinespettacolo.it - Direttore Responsabile: Anna de Martino - Testata in attesa di registrazione al Tribunale di Roma