domenica 23 aprile 2017 ore 19:47   
Torna alla home page
 
Torna la home page Home Page La redazione Agenda Archivio notizie  Contatti 
 Aggiungi a preferiti 
 

Cerca nel sito



 

Mailing list

 Sesso: 
M F
 Età: 

indirizzo email

leggi regolamento


 

 

Realizzazione:
www. Siti.Roma.it

 

Home » Notizie varie  
mercoledì 4 gennaio 2017
di Redazione
Rimetti a noi i nostri debiti... dirige Morabito
Sono iniziate a fine novembre scorso le riprese del nuovo film di Antonio Morabito, Rimetti a noi i nostri debiti, che vede Claudio Santamaria e Marco Giallini insieme davanti alla macchina da presa, entrambi protagonisti
Tra gli interpreti di Rimetti a noi i nostri debiti - le cui riprese a Roma e dintorni proseguiranno fino a fine gennaio 2017 - figurano anche Jerzy Stuhr, Flonja Kodheli, Agnieszka Zulewska, Leonardo Nigro, Maddalena Crippa, Giorgio Gobbi, Peppino Mazzotta ed Evita Ciri, è diretto da Antonio Morabito (“Il venditore di medicine”), prodotto da Amedeo Pagani per La Luna srl, con Marco Belardi per Lotus Production e Rai Cinema.

l film racconta la storia di Guido (Claudio Santamaria), che vive tirando avanti come può: un lavoro saltuario da magazziniere, qualche bicchiere al bar con Rina (Flonja Kodheli), la nuova barista, e un vecchio professore (Jerzy Stuhr) vicino di casa con cui parlare ogni tanto. E molti debiti sulle spalle.
Quando perde il lavoro e subisce un’aggressione commissionata dai suoi creditori, capisce che l’unico modo per risollevarsi è paradossalmente lavorare per loro, divenendo lui stesso un esattore; lavorerà gratis fino a quando il debito sarà estinto.

Franco (Marco Giallini) è un esperto e affermato recuperatore di crediti. Un demonio sul lavoro, un angelo tra le mura della sua bella casa, con la sua famiglia. Un equilibrio trovato grazie a fugaci confessioni in chiesa e corse mattutine nei vialetti del cimitero. È Franco che dovrà occuparsi della formazione di Guido.
Una coppia singolare, la loro: Franco, estroso e accattivante, una maschera inscalfibile per Guido; Guido, riservato e solitario, un libro aperto per Franco. Due ruoli destinati a una mutua contaminazione. In poco tempo Guido entrerà così in contatto con persone che hanno soldi ma non vogliono pagare e con altre invece offese e umiliate, che hanno già perso tutto. A quel punto Guido non potrà non dare ascolto alla sua coscienza, costringendo Franco a svelare la propria natura.

 
Segnala a un amico
Vi è piaciuto questo articolo? Avete commenti da fare?
Scrivete alla redazione
 






Foto dall’Ufficio Stampa

Altri articoli di interesse
19-4
Notizie varie
Street Dance: sfida tra Crew per volare in USA
di Redazione
10-4
Notizie varie
Concerto 1° Maggio, svelati i primi artisti
di Redazione
30-3
Notizie varie
Rendez-vous, ecco il nuovo cinema d’Oltralpe
di Claudio Fontanini
23-3
Notizie varie
E Renato diventa Zerovskij
di Claudio Fontanini
17-3
Notizie varie
Nastri d’Argento 70, reunion dei premiati da Oscar
di Redazione
14-3
Notizie varie
La Feltrinelli presenta oggi "Lo Sgarro"
di Redazione
11-3
Notizie varie
Fabrizio Moro porta doni alla Bottega dei Piccoli
di Redazione

 
© Cinespettacolo.it - Direttore Responsabile: Anna de Martino - Testata in attesa di registrazione al Tribunale di Roma