sabato 15 agosto 2020 ore 15:32   
Torna alla home page
 
Torna la home page Home Page La redazione Agenda Archivio notizie  Contatti 
 Aggiungi a preferiti 
 

Cerca nel sito



 

Mailing list

 Sesso: 
M F
 Età: 

indirizzo email

leggi regolamento


 

 

Realizzazione:
www. Siti.Roma.it

 

Home » Notizie varie  
mercoledì 18 novembre 2015
di Redazione
Dirty Dancing, si va in scena!
Torna con un allestimento nuovo di zecca, in una versione ancora più ricca e spettacolare, il musical tratto dal film con Patrick Swayze che 28 anni fa incantava le platee con i suoi balli sensuali. Domani sera la ’prima’ al Gran Teatro
Nuova regia (Federico Bellone, A qualcuno piace caldo e Flashdance), nuove coreografie (Gillian Bruce, Frankenstein Junior e Grease), e nuove pure le scenografie (le firma Roberto Comotti). Solo la colonna sonora, amatissima da almeno tre generazioni, è sempre la stessa. Parliamo di Dirty Dancing, il film di culto che dopo 28 anni dalla sua uscita - era il 21 agosto 1987 - incanta ancora gli spettatori. Stesso dicasi per il musical, che continua a regalare emozioni in platea e momenti magici. Come quando, nel finale, Johnny scende a ballare tra il pubblico coinvolgendo gli spettatori. Succederà anche al Gran Teatro, nel nuovo allestimento di un titolo da record.

Dirty Dancing infatti è un successo planetario al cinema, con più di 40 milioni di copie della colonna sonora vendute e, solo negli Stati Uniti, oltre 11 milioni di dvd e blu-ray. Mentre il musical per il teatro, in Inghilterra e Germania, ha fatto registrare incassi da record per l’Europa. Lo spetttacolo è trasposizione fedele del film ambientato nell’estate degli anni Sessanta, in un villaggio turistico: periodo magico per i ragazzi. Soprattutto per Baby Houseman - figlia di buona famiglia ma con idee liberal - e Johnny Castle, l’insegnante di danza del villaggio. Tra i due sboccerà inaspettata una love story accompagnata da musiche indimenticabili e balli sensuali. 

Protagonisti dello show sono Sara Santonastasi e Gabrio Gentililni, scelti dopo mille provini e altrettante candidature. I dialoghi italiani sono a cura di Alice Mastroni mentre le canzoni sono eseguite live in originale su base registrata. Una piccola orchestra di 5 elementi esegue in scena i pezzi più famosi: tra cui Time of my Life vincitore di un Oscar e un Golden Globe. Lo spettacolo è a cura di Wizard Productions, che ha acquistato in esclusiva per l’Italia i diritti dello spettacolo nella versione originale, attualmente in scena in Inghilterra, e firmata dall’ideatrice del film, l’americana Eleanor Bergstein. Dulcis in fundo: il pubblico che vorrà provare il brivido della “Dirty Dancing Esperience”, c’è l’opportunità di visitare il backstage ed incontrare il cast, oltre a ricevere gadget del merchandising ufficiale. (Fonte Ansa)

LA FRASE: Nessuno può mettere Baby in un angolo


Links correlati
http://www.dirtydancingitalia.it
 
Segnala a un amico
Vi è piaciuto questo articolo? Avete commenti da fare?
Scrivete alla redazione
 












Foto dal Web

Altri articoli di interesse
6-7
Notizie varie
Addio ad Ennio Morricone
di Redazione
28-5
Notizie varie
Il documentario "Passage to Mars" su Prime Video
di Redazione
12-5
Notizie varie
Daniele Vicari gira in ’smart working’
di Redazione
9-5
Notizie varie
David 2020: vince Il Traditore
di Claudio Fontanini
7-5
Notizie varie
Luci accese in sala, flash mob dell’Anec
di Redazione
27-4
Notizie varie
Ciao Giulietto, dasvidania
di Redazione
27-4
Notizie varie
Primo maggio in musica
La redazione

 
© Cinespettacolo.it - Direttore Responsabile: Anna de Martino - Testata in attesa di registrazione al Tribunale di Roma