giovedì 13 agosto 2020 ore 05:05   
Torna alla home page
 
Torna la home page Home Page La redazione Agenda Archivio notizie  Contatti 
 Aggiungi a preferiti 
 

Cerca nel sito



 

Mailing list

 Sesso: 
M F
 Età: 

indirizzo email

leggi regolamento


 

 

Realizzazione:
www. Siti.Roma.it

 

Home » Notizie varie  
lunedì 3 marzo 2014
di Redazione
La bella e la bestia primo negli incassi
Nel fine settimana, i dati diffusi da Cinetel dicono che Notorious è prima negli incasi con La bella e la bestia (1,8 milioni di euro) seguito da Una donna per amica (Warner, 1,4 milioni). Il mercato ha segno positivo (+3% rispetto allo scorso weekend) e registra oltre 10 milioni di incasso al box office
Al primo posto si piazza Notorious Pictures, un bel colpo per la società di distribuzione italiana che, dopo il successo di Belle & Sebastien, è regina d’incasso del weekend con la rivisitazione di una favola classica: La bella e la bestia (368 sale, 1,8 milioni di euro, media di circa 5mila euro a schermo, la più alta del fine settimana). Un gradino più in basso troviamo Una donna per amica (1,4 milioni, 438 sale, 3.318 euro di media) di Giovanni Veronesi. Chiude il podio Sotto una buona stella (Universal) la commedia di Verdone prodotta da Filmauro (che ha raggiunto quota 9 milioni dal 13 febbraio).

Quarto posto per 12 anni schiavo (BIM) con 944mila euro (-10%) in 349 sale (2.707 euro di media), film fresco vincitore dell’Oscar, sperando che la statuetta sia di viatico per la pellicola, tratta da una storia vera, che ha incassato finora 2,3 milioni di euro. Quinto posto per The Lego Movie (Warner) film d’animazione sui popolarissimi mattoncini colorati con 919mila euro di box office.

New entry in ottava posizione: è Snowpiercer (Koch Media) con 459mila euro d’incasso, mentre al dodicesimo troviamo il cartoon La scuola più pazza del mondo (Microcinema) con 112mila euro. Ventesimo posto per Il violinista del diavolo (Academy Two) con 42mila euro (32 sale, 1.315 euro di media).
Tra i film usciti giovedì, anche Spiders (M2 Pictures) che ha incassato 37mila euro (127 sale, 297 euro di media), La legge è uguale per tutti, forse (T.Abballe) 21mila euro (22 sale, 959 euro di media), e Tir (Tucker) vincitore al Festival di Roma, che ha totalizzato circa 15mila euro (11 sale, 1.361 euro). (Fonte e-duesse)
 
Segnala a un amico
Vi è piaciuto questo articolo? Avete commenti da fare?
Scrivete alla redazione
 








Foto dal Web

Altri articoli di interesse
6-7
Notizie varie
Addio ad Ennio Morricone
di Redazione
28-5
Notizie varie
Il documentario "Passage to Mars" su Prime Video
di Redazione
12-5
Notizie varie
Daniele Vicari gira in ’smart working’
di Redazione
9-5
Notizie varie
David 2020: vince Il Traditore
di Claudio Fontanini
7-5
Notizie varie
Luci accese in sala, flash mob dell’Anec
di Redazione
27-4
Notizie varie
Ciao Giulietto, dasvidania
di Redazione
27-4
Notizie varie
Primo maggio in musica
La redazione

 
© Cinespettacolo.it - Direttore Responsabile: Anna de Martino - Testata in attesa di registrazione al Tribunale di Roma