giovedì 13 giugno 2024 ore 03:55   
Torna alla home page
 
Torna la home page Home Page La redazione Agenda Archivio notizie  Contatti 
 Aggiungi a preferiti 
 

Cerca nel sito



 

Mailing list

 Sesso: 
M F
 Età: 

indirizzo email

leggi regolamento


 

 

Realizzazione:
www. Siti.Roma.it

 

Home » Cinema » Recensioni  
lunedì 3 giugno 2024
di Claudio Fontanini
EL PARAISO
Un legame indissolubile nel bel film di Artale premiato a Venezia
Vincitore di tre premi all’ultima Mostra di Venezia (miglior sceneggiatura e interpretazione femminile nella sezione Orizzonti oltre al premio Arca giovani come miglior film italiano a Venezia), El Paraíso di Enrico Maria Artale si candida sin d’ora tra i papabili per i prossimi David di Donatello
Vincitore di tre premi all’ultima Mostra di Venezia (miglior sceneggiatura e interpretazione  femminile nella sezione Orizzonti oltre al premio Arca giovani come miglior film italiano a Venezia), El Paraíso di Enrico Maria Artale si candida sin d’ora tra i papabili per i prossimi David di Donatello. 

Una madre, un figlio, una doppia storia d’amore e un viaggio in Colombia tra passato, presente e futuro in un film rigoroso ed emozionante, autentico e impreziosito dalle magnifiche interpretazioni di due attori in stato di grazia

Nel suo realismo squarciato da lampi di trasognato lirismo, il regista romano- al suo terzo lungometraggio dopo Il terzo tempo (Premio Pasinetti a Venezia 70) e il doc Saro (dove andava alla ricerca del padre)- mette in scena uno strano e disagiato ménage à trois tra desideri repressi e l’impossibilità di spezzare un legame indissolubile. 

Quello tra Julio Cesar (un Edoardo Pesce mai così bravo), spacciatore quarantenne sconfitto dalla vita e sua madre (la sensazionale Margarita Rosa De Francisco, star colombiana per la prima volta attrice in Italia), una donna colombiana dalla personalità esuberante che vive con lui in una casetta fatiscente del litorale laziale (il film è girato ad Isola Sacra nel comune di Fiumicino). 

Tra pistole e  dipendenza (Preferisco morire che essere sveglia dice la madre al figlio che si rifiuta di drogarsi con lei), balli sfrenati (la coppia frequenta locali ambigui esibendosi in salsa e merengue) e viaggi acquatici, madre e figlio trascorrono le giornate alle dipendenze dello spacciatore locale (Gabriel Montesi). 

Fino all’arrivo di Ines (Maria Del Rosario) una giovane colombiana appena sbarcata in Italia con gli ovuli della cocaina in corpo e capace di accendere la miccia di un cortocircuito emotivo mentre le esistenze marginali collassano e gli equilibri precari si spezzano. 

Con quella coppia disfunzionale e patologica costretta a fare i conti con sentimenti come la gelosia e il rancore (Sei stato la mia speranza e la mia illusione, la mia follia e la mia più grande debolezza confessa la madre). Fino a un viaggio impossibile che porta in grembo la speranza di una nuova vita. Forse solo sognata. 

Nato da una visione di Edoardo Pesce (autore del soggetto con l’amico Artale), El Paraíso è un magnifico esempio di cinema d’autore che non predica dall’alto ma si sporca le mani nella realtà che filma. Alla larga pregiudizi e moralismi, Artale si concentra sui corpi e gli spazi rivelando dettagli (quei passi che salgono le scale di notte mentre Julio Cesar guarda film porno) che aprono mondi nascosti e speranze di un altrove da cercare. 

Lodi agli attori, capaci di rivelare l’ingombrante sottotesto del film attraverso scarti umorali e mimici apparentemente insignificanti e invece carichi di significato. Mentre Pablo Larrain fa da nume tutelare (non a caso Artale l’ha conosciuto nel 2017 e il regista cileno ha incoraggiato il progetto) ad un racconto che all’ideologia privilegia la forza espressiva della rappresentazione. 

E una magnifica colonna sonora che mixa la salsa colombiana anni ’70 ai grandi classici della canzone ecuadorena e messicana fino all’elettronica latina di Nicolas Jaar, a fare da fantasmagoria parallela a quest’angolo di Sudamerica alla foce del Tevere. Da non perdere

 




In sala dal 30 maggio distribuito da I Wonder Pictures      


Links correlati
http://www.iwonderpictures.com

 
Segnala a un amico
Vi è piaciuto questo articolo? Avete commenti da fare?
Scrivete alla redazione
 












Foto dall’ufficio stampa

Altri articoli di interesse
10-6
Cinema
Dall’alto di una fredda torre
di Claudio Fontanini
10-6
Cinema
The animal kingdom
di Claudio Fontanini
10-6
Cinema
L’IMPERO
di Claudio Fontanini
27-5
Cinema
ROSALIE
di Claudio Fontanini
22-5
Cinema
MARCELLO MIO
di Claudio Fontanini
21-5
Cinema
Chien de la casse
di Claudio Fontanini
14-5
Cinema
Una storia nera
di Claudio Fontanini

 
© Cinespettacolo.it - Direttore Responsabile: Anna de Martino - Testata in attesa di registrazione al Tribunale di Roma