lunedì 20 maggio 2024 ore 10:55   
Torna alla home page
 
Torna la home page Home Page La redazione Agenda Archivio notizie  Contatti 
 Aggiungi a preferiti 
 

Cerca nel sito



 

Mailing list

 Sesso: 
M F
 Età: 

indirizzo email

leggi regolamento


 

 

Realizzazione:
www. Siti.Roma.it

 

Home » Notizie varie  
mercoledì 20 settembre 2023
di Claudio Fontanini
Claudio Baglioni aTUTTOCUORE
Dal 21 settembre debutta al Centrale del Foro Italico di Roma il total show immersivo e visionario del cantautore romano. Una full immersion nella bellezza con oltre 100 artisti in scena e 550 costumi. In tour per l’Italia fino al 14 febbraio
Una vera e propria full immersion nella bellezza, un imponente apparto scenico e visivo con oltre100 artisti sul palco, un’esperienza sensoriale che miscela miracolosamente anima, cuore e tecnologia.  Arriva al Centrale del Foro Italico di Roma (8000 spettatori a sera) il 21-22-23-28-29 e 30 settembre aTUTTOCUORE, un rock-opera show che vede Claudio Baglioni sfidare se stesso- per impegno fisico e difficoltà realizzativa dello spettacolo- sotto la direzione artistica e la regia teatrale di Giuliano Peparini, alla quarta creazione scenica per l’artista. 

Dopo il minimalismo intimista di Dodici note Solo, il cantautore romano torna ai live nei grandi spazi e in outdoor con questo nuovo e visionario progetto in 3D che porterà in giro per l’Italia fino al 14 febbraio 2024 (ultima data prevista, per ora, ad Eboli). 

Un po’ teatro totale, un po’ musical, un po’ melodramma, un po’ circo Barnum, aTUTTOCUORE è uno degli spettacoli più emozionanti e riusciti di Baglioni da molti anni in qua

Ispirato e in gran forma vocale (lo spettacolo dura oltre 3 ore), il cantante romano fa sfoggio di giacche (Mi rassicurano, mi sento in divisa, sono la mia protezione e la mia maschera teatrale dice a fine show incontrando la stampa alle prove generali) e corde vocali in un viaggio musicale nel tempo che pesca tra vecchio e nuovo del suo sterminato repertorio. 

Ambientato in un futuro a-temporale con citazioni che partono dalla notte dei tempi per muovere fino ad epoche futuribili (Ne Le ragazze dell’est due donne androidi appaiono dai giganteschi schermi che sovrastano il placo centrale). Si citano Walter Gropius e Wes Anderson, West side Story, l’Inferno di Dante e Mad Max con una immaginaria scala del tempo a scandire i battiti del nostro orologio scenico che fa rima con quello del cuore. 

Ma la parte del leone (oltre naturalmente ai 38 brani in scaletta cantati a meraviglia da Baglioni) la fanno le eccezionali coreografie di Giuliano e Veronica Peparini, veri e propri quadri pittorici immortalati dai tagli di luce crearti dai 450 corpi illuminati programmati dal light designer Ivan Pierri

Con 21 polistrumentisti della band orchestra diretta da Paolo Gianolio e 80 tra coristi, ballerini, performer (ci sono anche 28 giovani artisti dell’Accademia internazionale del Musical) e ben 550 costumi a dare corpo e sostanza ad un unicum visivo e sonoro che non si vedeva da anni sui nostri palcoscenici. 

Un racconto scenico costruito su orizzontalità, verticalità e profondità che è una festa degli occhi e dell’anima in tempi nei quali la musica italiana è spesso ridotta a rumore e vibrazioni. Ma attenzione, la forza di aTUTTOCUORE è che l’imponenza scenica e la grandezza dell’insieme non allontana l’intimità e l’emozione dello spettatore, chiamato anch’esso, come Baglioni, ad una prova impegnativa per attenzione richiesta e partecipazione intellettuale. 

E’ uno spettacolo complesso conferma il cantautore ma credo che gli artisti abbiano una responsabilità e un potere verso il proprio pubblico, quella di precederlo per guidarlo versi nuovi orizzonti e territori inesplorati. Bisogna sorprendere e spiazzare ogni volta che se ne abbia la possibilità e non rimanere rinchiusi nella propria gabbia dorata. Questo è un total show immersivo nel quale i linguaggi si fondono e credo che ho aiutato gli spettatori a spendere bene i propri soldi. Questo spettacolo- continua Baglioni- è il mio Paese delle meraviglie, un ritorno ad una situazione preadolescenziale di gioco. Avevo una gran voglia di fantasticare e poi fare del mio personaggio un monumento celebrativo non mi è mai piaciuto

E così tra luci, gesti, danze, movimenti scenici e architetture d’insieme ecco una dopo l’altra Le vie dei colori e E tu come stai, Dagli il via e Acqua dalla luna, Con tutto l’amore che posso e Quante volte, Un po’ di più e Gli anni più belli, Domani mai e Quanto ti voglio, Fammi andar via e Niente più, E adesso la pubblicità e Notti, Maldamore (il pezzo più bello della serata) e Viva l’Inghilterra, L’uomo della storia accanto, Cuore di aliante e Io resto qua, Uomo di varietà e Le ragazze dell’Est

E poi ancora Uomini persi, Noi no, Un nuovo giorno un giorno nuovo, Con voi, Questo piccolo grande amore (al piano), Dodici note e Io sono qui. Fino al gran finale con  gli immancabili classici (Amore bello, Sabato pomeriggio, Avrai, Io me ne andrei, Mille giorni di te e di me, Voglio andar via, E tu, Starda facendo e La vita è adesso) a chiudere uno show imperdibile e che rimarrà a lungo nella nostra testa e nei nostri occhi. Suonala ancora Claudio!

Prodotto e organizzato da Friends s & Partners aTUTTOCUORE farà tappa per quattro date anche all’Arena di Verona (dal 5 all’8 ottobre).. I biglietti sono disponibili su TicketOne.it, nei punti vendita e nelle prevendite abituali. Info su www.friendsandpartners.it 



Links correlati
http://www.friendsandpartner.sit
 
Segnala a un amico
Vi è piaciuto questo articolo? Avete commenti da fare?
Scrivete alla redazione
 












Foto dall’ufficio stampa

Altri articoli di interesse
19-4
Notizie varie
Edizione straordinaria
di Claudio Fontanini
10-4
Notizie varie
Il Re 2, Bruno Testori è tornato
di Claudio Fontanini
2-4
Notizie varie
Romics 32, un universo di fantasia e divertimento
di Simone Legnante
2-3
Notizie varie
Una malattia per rinascere
di Claudio Fontanini
13-2
Notizie varie
Così lontani, così vicini
di Claudio Fontanini
12-2
Notizie varie
Il Festival di Spello
La redazione
24-1
Notizie varie
La lunga notte, su Ra1 la caduta del Duce
di Claudio Fontanini

 
© Cinespettacolo.it - Direttore Responsabile: Anna de Martino - Testata in attesa di registrazione al Tribunale di Roma