mercoledì 7 dicembre 2022 ore 00:36   
Torna alla home page
 
Torna la home page Home Page La redazione Agenda Archivio notizie  Contatti 
 Aggiungi a preferiti 
 

Cerca nel sito



 

Mailing list

 Sesso: 
M F
 Età: 

indirizzo email

leggi regolamento


 

 

Realizzazione:
www. Siti.Roma.it

 

Home » Cinema » Recensioni  
lunedì 31 ottobre 2022
di Claudio Fontanini
MARIA E L’AMORE
Una deliziosa commedia sentimentale sulla riscoperta di se stessi
Un favola romantica, un cinema degli affetti speciali sempre più raro di questi tempi. Arriva dalla Francia (e da dove se no?) questo delizioso Maria e l’amore degli esordienti Lauriane Escaffre e Yvonnick Muller che mette in scena, con realismo e grande sensibilità, la riscoperta di se stessi a 50 anni
Un favola romantica, un cinema degli affetti speciali sempre più raro di questi tempi. Arriva dalla Francia (e da dove se no?) questo delizioso Maria e l’amore degli esordienti Lauriane Escaffre e Yvonnick Muller che mette in scena, con realismo e grande sensibilità, la riscoperta di se stessi a 50 anni. 

Sposata da 25 anni, timida, goffa e sempre gentile, Maria (una straordinaria Karin Viard) lavora per una ditta di pulizie (Passo sempre lo straccio due volte il suo mantra) e raccoglie poesie su un quadernetto mentre attraversa la città in metropolitana. 

La morte di una vecchina alla quale faceva da badante (occhio al suo regalo d’addio…) la porta a un nuovo lavoro: addetta alle pulizie della prestigiosa scuola di Belle arti di Parigi. Qui, tra creazioni con le forme della muffa e conchiglie che simboleggiano vulve, conoscerà la sua anima gemella: Huber (Gregory Gadebois, magnifico), il bizzarro e riservato custode della scuola che nasconde tesori di umanità e dolori inconfessati. 

E intanto la creatività, la libertà e l’audacia fanno capolino nel mondo di quei due personaggi seppelliti dall’ordinarietà e votati alla ripetizione meccanica di giornate sempre uguali. Due invisibili riagganciati al flusso della vita attraverso il culto della bellezza e della condivisione. 

Tra lezioni di ballo e palline di polistirolo, grovigli di lana e rumore del silenzio (Lo senti? E’ l’ispirazione dice Huber a Maria), prove di coraggio, tradimenti immaginari e regali originali (la spugnetta decorativa) Maria e l’amore mette in scena l’ottimismo della volontà in una commedia dei sentimenti che allarga e riscalda i cuori. 

Con uno dei baci più belli ed originali visti da molti anni in qua sullo schermo, una vecchia 500 gialla per iniziare un nuovo viaggio verso la felicità e la prova superba di due attori in stato di grazia capaci di rivelare stati d’animo e vissuto attraverso un semplice sguardo (si veda la Viard davanti allo specchio). Vengono i brividi a pensare lo stesso film interpretato da attori italiani. 




In sala dal 3 novembre distribuito da Europictures   


Links correlati
http://www.europictures.it

 
Segnala a un amico
Vi è piaciuto questo articolo? Avete commenti da fare?
Scrivete alla redazione
 












Foto dall’ufficio stampa

Altri articoli di interesse
6-12
Cinema
Saint Omer
di Claudio Fontanini
5-12
Cinema
IL CORSETTO DELL’IMPERATRICE
di Claudio Fontanini
30-11
Cinema
Orlando
di Claudio Fontanini
29-11
Cinema
Monica
di Claudio Fontanini
27-11
Cinema
Nessuno deve sapere
di Claudio Fontanini
27-11
Cinema
FOREVER YOUNG
di Claudio Fontanini
21-11
Cinema
Spaccaossa
di Claudio Fontanini

 
© Cinespettacolo.it - Direttore Responsabile: Anna de Martino - Testata in attesa di registrazione al Tribunale di Roma