venerdì 12 agosto 2022 ore 05:50   
Torna alla home page
 
Torna la home page Home Page La redazione Agenda Archivio notizie  Contatti 
 Aggiungi a preferiti 
 

Cerca nel sito



 

Mailing list

 Sesso: 
M F
 Età: 

indirizzo email

leggi regolamento


 

 

Realizzazione:
www. Siti.Roma.it

 

Home » Cinema » Recensioni  
martedì 7 giugno 2022
di Claudio Fontanini
IL PARADISO DEL PAVONE
Una riunione familiare accordata sul filo della sensibilità
E’ un film di bilanci e trasformazioni Il paradiso del pavone, terza prova dietro la macchina da presa di Laura Bispuri dopo Vergine giurata e Figlia mia. Presentato in anteprima all’ultima Mostra d’Arte cinematografica di Venezia, il nuovo film della regista romana è un viaggio intimo sulle fragilità umane all’interno di una famiglia allargata
E’ un film di bilanci e trasformazioni Il paradiso del pavone, terza prova dietro la macchina da presa di Laura Bispuri dopo Vergine giurata e Figlia mia. Presentato in anteprima all’ultima Mostra d’Arte cinematografica di Venezia (in concorso ad Orizzonti), il nuovo film della regista romana è un viaggio intimo sulle fragilità umane all’interno di una famiglia allargata riunita per il compleanno dell’anziana Nena (una magnifica Dominique Sanda). 

Accompagnati da un vento caldo invernale che apre il film e indirizza al cambiamento, ecco arrivare nella casa del litorale romano- dove la donne vive col marito (Carlo Cerciello) e la fedele domestica (Maddalena Crippa) con la figlia che non parla (Ludovica Alvazzi Del Frate)- gli ospiti alla spicciolata. I figli (Leonardo Lidi e Maya Sansa), una nuora (Alba Rohrwacher, presente in tutti i film della Bispuri), un ex genero (Fabrizio Ferracane) con la sua nuova compagna (Tihana Lazovic), una cugina (Yile Yara Vianello) e la nipote Alma (Carolina Michelangeli) col suo meraviglioso e ingombrante pavone del titolo. 

Saluti e rituali, dentini caduti e voglie sulla schiena, prestiti matrimoniali e segreti tenuti nascosti da una vita in attesa di un pranzo che non arriverà mai. Perché nel frattempo quel pavone variopinto si innamora di una colombetta dipinta su un quadro e sogna un amore impossibile mentre ruoli e bisogni di quella famiglia sfumano nelle riflessioni sul senso profondo della vita e sulla sua imprevedibilità

Genere cinematografico consolidato quello delle reunion familiari codifica il senso di un cinema strutturato su dialoghi e personaggi che intrecciano le proprie storie. Succede anche ne Il paradiso del pavone, che tra qualche simbolismo di troppo e un’aria sin troppo grave nella prima parte, vive delle magnifiche interpretazioni di un cast affiatato e naturale

Con la Bispuri che insiste su dettagli e primissimi piani che incidono le parole e gli stati d’animo nella carne di uomini e donne insoddisfatti. C’è chi rincorre un vecchio amore facendo finta di aver messo nel cassetto i sentimenti passati (magnifico il duetto Sansa-Ferracane dietro la porta) e chi, dopo una malattia, cerca di riprendere il proprio posto in famiglia; c’è chi, per amore, ha tollerato 40 anni di tradimenti e chi vorrebbe finalmente essere preso in considerazione. 


E mentre c’è chi si domanda come sarebbe vivere in crociera sul mare o lasciare la propria città per una nuova vita ecco che a farla da padrone irrompe il silenzio e il guardarsi allo specchio attraverso un dolore riflesso. 
Trattenuto,  mai retorico e multi generazionale, Il paradiso del pavone- scritto dalla Bispuri con Silvana Tamma- è accordato sul filo rosso della sensibilità con misura e partecipazione emotiva. Nulla di nuovo ma ben fatto e lo Scola de La famiglia a fare da guida spirituale.         


   

In sala dal 18 giugno distribuito da Nexo Digital    


Links correlati
http://www.nexodigital.it

 
Segnala a un amico
Vi è piaciuto questo articolo? Avete commenti da fare?
Scrivete alla redazione
 












Foto dall’ufficio stampa

Altri articoli di interesse
11-7
Cinema
X- A SEXY HORROR STORY
di Claudio Fontanini
6-7
Cinema
Io e Spotty
di Claudio Fontanini
5-7
Cinema
THOR: LOVE AND THUNDER
di Claudio Fontanini
1-7
Cinema
Una boccata d’aria
di Claudio Fontanini
28-6
Cinema
LA MIA OMBRA E’ TUA
di Claudio Fontanini
21-6
Cinema
La ragazza ha volato
di Claudio Fontanini
20-6
Cinema
I giovani amanti
di Claudio Fontanini

 
© Cinespettacolo.it - Direttore Responsabile: Anna de Martino - Testata in attesa di registrazione al Tribunale di Roma