sabato 14 dicembre 2019 ore 16:12   
Torna alla home page
 
Torna la home page Home Page La redazione Agenda Archivio notizie  Contatti 
 Aggiungi a preferiti 
 

Cerca nel sito



 

Mailing list

 Sesso: 
M F
 Età: 

indirizzo email

leggi regolamento


 

 

Realizzazione:
www. Siti.Roma.it

 

Home » Cinema » Recensioni  
lunedì 2 dicembre 2019
di Cristina Giovannini
L’inganno perfetto
Thriller psicologico con due grandi attori a confronto
Chi la fa l’aspetti o giustizia è fatta. Qualunque morale vorrà trarne lo spettatore L’inganno perfetto diretto da Bill Condon, tratto dall’acclamato romanzo di Nicholas Searle e presentato all’ultimo Torino Film Festival, è una pellicola che riserva grandi sorprese dall’inizio alla fine.

Thriller psicologico dai richiami hitchcockiani sul fascino del male e sul lato oscuro della natura umana, intreccia mistero, crimine, passioni, menzogne e  vede confrontarsi due mostri sacri del cinema e teatro britannici di una bravura da togliere il fiato: Ian Mckellen il leggendario Gandalf de Il Signore degli anelli, qui alla sua quarta collaborazione con Condon, ed Helen Mirren, già premio Oscar per The Queen.

Roy Courtnay è un truffatore provetto e di lungo corso, che ha puntato Betty una donna rimasta vedova da poco e molto ricca.
Fin dal loro primo incontro, Roy inizia a manipolare Betty con il suo collaudato  modo di fare e la donna, che sembra alquanto affascinata da lui, lo asseconda.
Betty è una donna piuttosto dolce, non certo una forte o dura; è in cerca di un uomo con cui andare a cena fuori o a teatro ed ecco arrivare Roy, che è divertente,  coinvolgente e potrebbe essere esattamente quello che sta cercando. Infatti tra i due l’intesa è da subito buona.

Ma dietro alle maniere impeccabili di Roy e allo scintillio dei suoi occhi blu c’è uno schema spudorato per corteggiarla, sfruttare la sua apparente vulnerabilità e fuggire portandole via anche l’ultimo centesimo. Aiutato in questo da tale Vincent, suo compagno di frodi nel commercio già da lungo tempo.

Tuttavia, nonostante la fiducia di Roy nella sua raffinata abilità e nel ruolo che sta per svolgere, è possibile che questa donna non sia esattamente come la considera e quella che doveva essere l’ennesima truffa si trasforma in un gioco di inganni reciproci, alzandone notevolmente la posta.

Mckellen e Mirren in magica sintonia, invadono e conquistano la scena fin dalle prime battute, quando si incontrano in un bar si studiano e scrutano con curiosità.
Il film parte così in sordina, ma mentre la storia inizia a prendere corpo, la tensione monta piano piano, aleggia e pervade la narrazione in una continua aurea di mistero.

Poco a poco si svelano i retroscena della vita di Roy e le imperiture bugie di cui si compone mentre di Betty vediamo solo il presente, la sua ordinata villetta di periferia, il nipote protettivo che le sta vicino.
Ma in una storia di inganni tutti nascondono i propri scheletri nell’armadio e la sensazione che qualcosa stia succedendo nell’ombra e sul punto di esplodere è latente e tiene incollati alla poltrona.

Questo duello tra due grandi attori arricchisce i rispettivi ruoli di sfumature e stili personali. La sceneggiatura solida e corposa che sorregge il film fa il resto regalando colpi di scena inaspettati.
Tra i comprimari, troviamo Jim Carter, il maggiordomo Carson della popolarissima serie televisiva Downton Abbey, nel ruolo di Vincent compagno di truffe e il bravo Russell Tovey che è il nipote Stephen.


Links correlati
http://www.warnerbros.com

 
Segnala a un amico
Vi è piaciuto questo articolo? Avete commenti da fare?
Scrivete alla redazione
 












Foto dal web

Altri articoli di interesse
13-12
Cinema
PINOCCHIO
di Claudio Fontanini
9-12
Cinema
Il primo Natale
di Claudio Fontanini
9-12
Cinema
CHE FINE HA FATTO BERNADETTE?
di Claudio Fontanini
25-11
Cinema
UN GIORNO DI PIOGGIA A NEW YORK
di Claudio Fontanini
19-11
Cinema
Aspromonte- La terra degli ultimi
di Claudio Fontanini
19-11
Cinema
Cetto c’è, senzadubbiamente
di Claudio Fontanini
19-11
Cinema
L’UFFICIALE E LA SPIA
di Claudio Fontanini

 
© Cinespettacolo.it - Direttore Responsabile: Anna de Martino - Testata in attesa di registrazione al Tribunale di Roma