martedì 26 marzo 2019 ore 04:13   
Torna alla home page
 
Torna la home page Home Page La redazione Agenda Archivio notizie  Contatti 
 Aggiungi a preferiti 
 

Cerca nel sito



 

Mailing list

 Sesso: 
M F
 Età: 

indirizzo email

leggi regolamento


 

 

Realizzazione:
www. Siti.Roma.it

 

Home » Cinema » Rassegne  
giovedì 29 agosto 2013
di José de Arcangelo
UNA CANZONE PER MARION
Dramma e commedia in magico equilibrio grazie ai talentuosissimi Terence Stamp e Vanessa Redgrave
Non è il solito film sulla terza età, nemmeno uno straziante mélo come "Amour", anche se al centro della vicenda c’è un grande amore - che dura da cinquant’anni - minacciato dalla malattia incurabile di lei. Perché il regista Paul Andrew Williams riesce a tenere in equilibrio la storia fra dramma e commedia in un mix che si avvicina in modo coinvolgente alla nostra vita quotidiana. Infatti, non ci sono colpi bassi né facili effetti, ma

Non è il solito film sulla terza età, nemmeno uno straziante mélo come Amour, anche se al centro della vicenda c’è un grande amore - che dura da cinquant’anni - minacciato dalla malattia incurabile di lei. Perché il regista Paul Andrew Williams riesce a tenere in equilibrio la storia fra dramma e commedia in un mix che si avvicina in modo coinvolgente alla nostra vita quotidiana.
Infatti, non ci sono colpi bassi né facili effetti ma, nonostante ciò, Una canzone per Marion riesce a commuovere fino alle lacrime, tra malinconia e riflessione; e se la storia non è del tutto originale viene offerta da un punto di vista del tutto inedito e personale. Inoltre sono protagonisti due mostri sacri della scena britannica, quali Terence Stamp e Vanessa Redgrave, due attori che anziché ritirarsi o nascondere le proprie fragilità, continuano a regalarci, proprio da cinquant’anni, emozioni e spettacolo, gioie e dolori.

Song for Marion (o Unfinished Song, titolo internazionale ndr.) è un progetto al quale sono molto legato affettivamente - dice l’autore che si è ispirato ai nonni - e forse è la più personale tra le sceneggiature che ho scritto. Non soltanto perché i personaggi siano tutti riconducibili a me, ma perché ho cercato di fare in modo che ciascuno di noi potessi riconoscersi in alcuni elementi del film. Mai come questa volta, fin dall’inizio, ho cercato di infondere in questa storia la verità e nei personaggi la complessità della natura umana.

In questo ci è riuscito in pieno, e perciò il film funziona a meraviglia, scorre senza eccessi né cadute nello strappalacrime, anzi se c’è qualche diffetto narrativo è quasi impercettibile ai più, e forse solo verso la fine, dove può sembrare di esserci, come si dice comunemente, ’troppa carne al fuoco’. Arthur Harris (grande Stamp), scontroso e scorbutico pensionato, non accetta l’idea che sua moglie Marion (sempre inimitabile Redgrave) possa rendersi ridicola cantando ’canzonette’ nel coro amatoriale del quartiere, della grigia cittadina di provincia dove abitano. Ma, attraverso la passione di Marion, Arthur conosce la giovane insegnante Elizabeth (Gemma Artenton, lanciata a livello mondiale da Hansel & Gretel), direttrice del coro, che vede in lui qualcosa di speciale, nonostante il suo burbero carattere.

Elizabeth e la musica aiuteranno Arthur, quando resterà solo, ad accorgersi che nella vita non è mai troppo tardi per cambiare. E, nonostante i suoi settant’anni, l’uomo inizia pian piano a dar libero sfogo ai suoi sentimenti, cercando il modo di riavvicinarsi a suo figlio James (Christopher Eccleston), al quale ha sempre offerto silenzio e indifferenza.
Nel bello ed eterogeneo cast anche Orla Hill (Jennifer), Anne Reid (Brenda), Barry Martin (Timothy), Taru Devani (Sujantha), Elizabeth Counsell (Cheryl), Ram John Holder (Charlie), Denise Rubens (Marge) e Arthur Nightingale (Terry).

Nelle sale dal 29 agosto distribuito da Lucky Red


Links correlati
http://www.luckyred.it

 
Segnala a un amico
Vi è piaciuto questo articolo? Avete commenti da fare?
Scrivete alla redazione
 












Foto dall’Ufficio Stampa

Altri articoli di interesse
31-12
Cinema
VAN GOGH- SULLA SOGLIA DELL’ETERNITA’
di Claudio Fontanini
9-3
Cinema
KONG-SKULL ISLAND
di José de Arcangelo
1-7
Cinema
52a MOSTRA DI PESARO
di José de Arcangelo
9-7
Cinema
13° ISCHIA GLOBAL FILM & MUSIC FEST
di José de Arcangelo
10-9
Cinema
DA VENEZIA A ROMA
di Claudio Fontanini
26-3
Cinema
COME PIETRA PAZIENTE
di Cristina Giovannini
30-11
Cinema
DI NUOVO IN GIOCO
di Claudio Fontanini

 
© Cinespettacolo.it - Direttore Responsabile: Anna de Martino - Testata in attesa di registrazione al Tribunale di Roma