giovedì 13 giugno 2024 ore 04:08   
Torna alla home page
 
Torna la home page Home Page La redazione Agenda Archivio notizie  Contatti 
 Aggiungi a preferiti 
 

Cerca nel sito



 

Mailing list

 Sesso: 
M F
 Età: 

indirizzo email

leggi regolamento


 

 

Realizzazione:
www. Siti.Roma.it

 

Home » Cinema » Recensioni  
lunedì 10 giugno 2024
di Claudio Fontanini
The animal kingdom
Una sorprendente avventura sull’essenza della natura umana
Un padre (Roman Duris) e un figlio adolescente (Paul Kircher) discutono in auto di politica commerciale e scelte individuali mentre intorno a loro il traffico è paralizzato. Di colpo, da un’ambulanza incolonnata, fugge una strana creatura con faccia umana, artigli e ali giganti. 

Prenderà il volo, o tenterà di farlo, tra chi filma col telefonino e chi si stupisce ma non troppo. Perché quelle strane mutazioni non sono una novità e anche Lana, la moglie di Francois, si è trasformata ed è ora in cura presso un centro specializzato nel Sud della Francia

In The animal Kingdom- film di apertura di Un certain regard a Cannes 76- Thomas Cailley, a 9 anni da The Fighters-Addestramento di vita, il suo esordio al lungometraggio premiato alla Quinzaine  e con 3 César-  fa del futuro prossimo metafora ambientale e sanitaria in un film emozionante e capace di coniugare anima ed effetti speciali. 

Tra X-Men e le genesi corporali  alla Cronenberg, ecco una sorprendente avventura umana che mette al centro del racconto diversità e libertà. Un manifesto sulla nostra vera natura con echi post pandemici e il territorio (il film è stato inizialmente girato nelle Landes de Gascogne e poi, dopo i terribili incendi scoppiati nel 2022 in Gironda, vicino a Biscarrosse) a fare da scenografia naturale ed intimista. 

Un film che parla essenzialmente di trasmissione, del sapere e del mondo che vogliamo lasciare in eredità, attraverso il cortocircuito realtà-fantasy che mette lo spettatore di fronte allo specchio di ciò che sarà o potrebbe essere. 

Mentre quei reclusi metà uomini e metà animali scappano all’improvviso da un trasferimento verso il centro che li dovrebbe studiare e curare (?) scatenando repressione e istinti omicidi. 

Pieno di immagini potenti e sequenze allarmanti, The animal Kingdom mette in scena la nostra parte ferina scatenando il dibattito sulla possibile convivenza con l’altro, il diverso da noi. Perché in quelle creature in trasformazione risiedono tutte le  minoranze del nostro tempo e il tentativo di essere se stessi in un mondo che non lo prevede. 

Magari qualcosa non funziona (122’ sembrano troppi e il personaggio della donna poliziotto Adèle Exarchopoulos è fuori contesto) ma la potenza visiva e l’assunto narrativo valgono il prezzo del biglietto.  

In sala dal 13 giugno distribuito da I Wonder Pictures     


Links correlati
http://www.iwonderpictures.com

 
Segnala a un amico
Vi è piaciuto questo articolo? Avete commenti da fare?
Scrivete alla redazione
 












Foto dall’ufficio stampa

Altri articoli di interesse
10-6
Cinema
Dall’alto di una fredda torre
di Claudio Fontanini
10-6
Cinema
L’IMPERO
di Claudio Fontanini
3-6
Cinema
EL PARAISO
di Claudio Fontanini
27-5
Cinema
ROSALIE
di Claudio Fontanini
22-5
Cinema
MARCELLO MIO
di Claudio Fontanini
21-5
Cinema
Chien de la casse
di Claudio Fontanini
14-5
Cinema
Una storia nera
di Claudio Fontanini

 
© Cinespettacolo.it - Direttore Responsabile: Anna de Martino - Testata in attesa di registrazione al Tribunale di Roma