mercoledì 7 dicembre 2022 ore 00:12   
Torna alla home page
 
Torna la home page Home Page La redazione Agenda Archivio notizie  Contatti 
 Aggiungi a preferiti 
 

Cerca nel sito



 

Mailing list

 Sesso: 
M F
 Età: 

indirizzo email

leggi regolamento


 

 

Realizzazione:
www. Siti.Roma.it

 

Home » Cinema » Recensioni  
martedì 15 novembre 2022
di Claudio Fontanini
INCROCI SENTIMENTALI
Juliette Binoche e Vincent Lindon per la prima volta insieme nel film della Denis
Lui, lei, l’ex. Diretti da Claire Denis e per la prima volta insieme sul grande schermo, Juliette Binoche e Vincent Lindon sono i protagonisti di un triangolo amoroso messo in scena da Claire Denis. Adattamento cinematografico del romanzo Un tournant de la vie di Christine Angot e Orso d’Argento per la regia all’ultimo Festival di Berlino
Lui, lei, l’ex. Diretti da Claire Denis e per la prima volta insieme sul grande schermo, Juliette Binoche e Vincent Lindon sono i protagonisti di un triangolo amoroso messo in scena con sin troppa semplicità dalla regista di Chocolat

Adattamento cinematografico del romanzo Un tournant de la vie di Christine Angot, anche autrice della sceneggiatura assieme alla Denis, Incroci sentimentali- Orso d’Argento per la regia all’ultimo Festival di Berlino (troppa grazia…) mette in scena all’inizio la tranquilla routine di una coppia che vive insieme da 9 anni. 

Disoccupato ed ex detenuto (la sceneggiatura non spiega mai perché), Jean, con un passato da rugbista costretto a chiudere la carriera per un infortunio, si vede offrire da un vecchio amico ed ex socio che non sente da anni (Grégoire Colin) un posto di lavoro in una nuova agenzia che scopre giovani talenti sportivi. 

La notizia rende subito inquieta ed eccitata Sara (Binoche), giornalista radiofonica di Rfi che con l’uomo aveva avuto una relazione prima di conoscere l’attuale compagno. Tra dubbi ed esitazioni, bugie e tradimenti (morali oltre che fisici) non è difficile capire cosa accadrà, anche perché la regia della Denis, riempie il film di un senso d’ineluttabile ritorno di fiamma (Quando hai amato qualcuno quella persona non svanisce mai del tutto) che rende il tutto troppo schematico. 

Ed ecco il passato che ritorna con tutta la sua forza (anche se sullo schermo passione e carnalità si vedono e sentono poco) e la consapevolezza delle scelte sbagliate (E’ triste non riuscire a vivere con l’uomo che ami dice Sara), le ferite che non si rimarginano e una magnifica confessione davanti allo specchio (Ecco qua, ci risiamo: l’amore, la paura, le notti interminabili dice la Binoche nuda in un misto di paura e desiderio dopo aver visto il vecchio amante nella scena più intensa del film). 

Perché fuggire non serve e i sensi di colpa tardivi  (Non ho tradito te ma me…confessa Sara a Jean) finiscono soltanto per mandare in frantumi certezze e abitudini dietro le quali ormai è impossibile nascondersi. Chiuso negli ambienti e in un pugno di personaggi (unica divagazione il rapporto di Jean col figlio quindicenne, mulatto e problematico, avuto con la prima moglie della Martinica) Incroci sentimentali risulta alla fine monocorde più che emozionante, ripetitivo più che profondo

Mancano tensione e mistero e alcune sequenze forzate (l’inaugurazione dell’agenzia, la scena di sesso tra Sara e François) finiscono per appesantire il tutto e non rendere giustizia ai due magnifici attori francesi all’opera. Occasione mancata.




In sala dal 17 novembre distribuito da Europictures   


Links correlati
http://www.europictures.it

 
Segnala a un amico
Vi è piaciuto questo articolo? Avete commenti da fare?
Scrivete alla redazione
 












Foto dall’ufficio stampa

Altri articoli di interesse
6-12
Cinema
Saint Omer
di Claudio Fontanini
5-12
Cinema
IL CORSETTO DELL’IMPERATRICE
di Claudio Fontanini
30-11
Cinema
Orlando
di Claudio Fontanini
29-11
Cinema
Monica
di Claudio Fontanini
27-11
Cinema
Nessuno deve sapere
di Claudio Fontanini
27-11
Cinema
FOREVER YOUNG
di Claudio Fontanini
21-11
Cinema
Spaccaossa
di Claudio Fontanini

 
© Cinespettacolo.it - Direttore Responsabile: Anna de Martino - Testata in attesa di registrazione al Tribunale di Roma