venerdì 24 maggio 2019 ore 01:37   
Torna alla home page
 
Torna la home page Home Page La redazione Agenda Archivio notizie  Contatti 
 Aggiungi a preferiti 
 

Cerca nel sito



 

Mailing list

 Sesso: 
M F
 Età: 

indirizzo email

leggi regolamento


 

 

Realizzazione:
www. Siti.Roma.it

 

Home » Cinema » Recensioni  
martedì 16 aprile 2019
di Claudio Fontanini
Ma cosa ci dice il cervello
Paola Cortellesi agente segreto sotto copertura nel nuovo film di Milani
Da mamma anonima, insoddisfatta ed incompresa ad agente segreto impegnato in pericolose missioni internazionali. E’ la doppia vita di Giovanna (Paola Cortellesi) in Ma cosa ci dice il cervello, il nuovo film di Riccardo Milani che dopo il successo di Come un gatto in tangenziale (2017)  torna a far coppia artistica con l’attrice romana (oltre che nella vita) per la sesta volta in carriera. 

Spaventata più dal quotidiano che dal suo vero lavoro sul campo (tutti la credono una dimessa impiegata del Ministero), Giovanna vive da separata (il marito, Giampaolo Morelli, è un tenente colonnello dell’aeronautica militare) con una figlia che la vede poco e mal sopportando gli sfottò di una madre esuberante (Carla Signoris in versione icone pop) che non la stima (Sembri una suora laica repressa…) e vuole godersi la vita dopo averla partorita in gioventù.  

Invisibile per lavoro (La nostra missione è proteggere i cittadini senza che se ne accorgano le dice il Capo dei servizi di sicurezza nazionale Remo Girone) e infelice per vocazione, Giovanna cambierà il corso della propria vita durante una rimpatriata tra vecchi compagni di liceo. C’è l’ex bello del gruppo (Stefano Fresi) del quale era segretamente innamorata che ha messo su qualche chilo di troppo e ora insegna italiano a studenti che lo bullizzano in un liceo romano, c’è un allenatore di una squadra giovanile (Vinicio Marchioni) contestato e insultato da genitori aggressivi e competitivi (tra di loro c’è Ricky Memphis), c’è una hostess allegra ed estroversa (Claudia Pandolfi) alle prese con l’inciviltà di un arrogante manager (Alessandro Roja) convinto che basti pagare un biglietto di Businees Class per sottrarsi alle più elementari regole di sicurezza in volo e c’è, infine, una competente pediatra della Asl (Lucia Mascino) costretta a subire gli assalti coatti di una tatuata strafottente (un irresistibile Paola Minaccioni) che ne contesta le diagnosi e le chiede solo ricette studiate su internet. 

E così, mentre Giovanna tenta di catturare un pericoloso terrorista internazionale che progetta di mettere insieme i componenti chimici di un’arma di distruzione di massa, eccola pronta  anche a salvare dalle angherie i vecchi amici e a vendicarli in un rigurgito di civiltà
Aperto da un agghiacciante stato delle cose romane (con la Cortellesi in auto che tenta di divincolarsi tra traffico, sporcizia e inciviltà), Ma cosa ci dice il cervello- scritto da Milani e dalla Cortellesi con Furio Andreotti e Giulia Calenda- mette in scena. tra gag di situazione più o meno riuscite, la perdita del senso di convivenza e la resistenza silenziosa di fronte al dilagare della prepotenza violenta. 

Con quei reduci dal mondo che fu che a tavola (in una delle sequenze migliori del film) lasciano intravedere le loro ferite corporali e si scoprono simili e in minoranza. E mentre la Cortellesi viaggia tra Marrakech, Mosca e Siviglia, vola sui tetti e si arrampica sui palazzi, quei vecchi studenti salderanno i conti coi cattivi senza sapere (meno uno di loro) chi ringraziare. 

Sospeso tra True Lies e Immaturi, il film di Milani diverte grazie alla complicità di un cast affiatato ma sconta sconta una caccia internazionale poco credibile e soltanto al servizio dei travestimenti della Cortellesi. E quel finale consolatorio e retorico non sarebbe di certo piaciuto ai padri della commedia all’italiana.         


Links correlati
http://www.visiondistribution.it

 
Segnala a un amico
Vi è piaciuto questo articolo? Avete commenti da fare?
Scrivete alla redazione
 












Foto dal web

Altri articoli di interesse
13-5
Cinema
Quando eravamo fratelli
di José deArcangelo
13-5
Cinema
BANGLA
di Claudio Fontanini
6-5
Cinema
IL GRANDE SPIRITO
di Claudio Fontanini
6-5
Cinema
Red Joan
di Cristina Giovannini
29-4
Cinema
I FRATELLI SISTERS
di Claudio Fontanini
29-4
Cinema
Stanlio & Ollio
di Claudio Fontanini
23-4
Cinema
Un’altra vita
di Claudio Fontanini

 
© Cinespettacolo.it - Direttore Responsabile: Anna de Martino - Testata in attesa di registrazione al Tribunale di Roma