domenica 21 aprile 2019 ore 06:58   
Torna alla home page
 
Torna la home page Home Page La redazione Agenda Archivio notizie  Contatti 
 Aggiungi a preferiti 
 

Cerca nel sito



 

Mailing list

 Sesso: 
M F
 Età: 

indirizzo email

leggi regolamento


 

 

Realizzazione:
www. Siti.Roma.it

 

Home » Cinema » Recensioni  
venerdì 1 febbraio 2019
di José de Arcangelo
Dragon Trainer: il mondo nascosto
Diverte e commuove l’ultimo capitolo della saga vichinga della DreamWorks
Arrivato all’ultimo capitolo della trilogia, Dragon Trainer - Il mondo nascosto – sempre scritto e diretto da Dean DeBlois - non delude le attese. La fantastica saga vichinga – ispirata alla serie di libri di Cressida Cowell - del ragazzino che riesce a fare amicizia coi draghi e a proteggerli, mostra ormai i due giovani amici cresciuti insieme e diventati adulti e, alla fine, separarsi per proseguire la loro strada nella vita e formare entrambi una famiglia.

Una saga di animazione ancora tecnicamente ottima e sorprendente prodotta dalla DreamWorks Animation di Steven Spielberg e ricca di sorprese perché trova il giusto equilibrio tra favola e sentimenti, amicizia e solidarietà, coraggio e intelligenza, e ovviamente bene e male, quelli che dobbiamo controllare e affrontare lungo l’intera esistenza tutti noi. Infatti, dietro l’avventura positiva e la fiaba c’è il romanzo di formazione tra amicizia ostacolata dal pregiudizio e dalla paura; amore contrastato dalla società degli adulti; guerra scatenata da fanatici e speculatori contro i diversi.

Hiccup ha preso ormai il posto del padre Stoyck come leader di Berk, nonostante debba ancora trovare la stoffa del vero capo, mentre Sdentato è il nuovo Alfa, il drago da cui tutti gli altri draghi si lasciano guidare. Uomini e draghi convivono, dunque, felicemente e scomodamente, ma l’utopia ha i giorni contati: lo spietato Grimmel il Grifagno, assetato killer di Furie Buie, è sulle tracce di Sdentato e ha stretto un patto con i nemici di Hiccup promettendo loro di riportare in gabbia ogni drago in libertà.

A questo punto non resta altra via d’uscita che partire, lasciare la propria terra, alla ricerca del mitico mondo nascosto di cui vaneggiava Stoyck, per scoprire se si tratti davvero del paradiso dei draghi o soltanto di una leggenda da marinai. E durante le loro scorribande di ricognizione anche Sdentato incontrerà e resterà infatuato dalla Furia Bianca che Grimmel userà come esca per attirare i due amici e i loro compagni…

Certo chi non ha visto i precedenti capitoli forse non capirà bene come si è arrivati a questo punto, ma c’è qualche flashback in cui Hiccup ricorda il suo rapporto col padre. In compenso, l’animazione e i personaggi sono davvero tra i migliori degli ultimi anni, tanto da riuscire ancora a coinvolgere e commuovere grandi e piccini, così come le stupende creature dai mille colori e sembianze meravigliano lo spettatore. Invece, chi li ha visti, conosciuti e amati fin dall’inizio resterà con l’amaro in bocca che lasciano gli addii. E, come mai prima, non mancano azione e combattimenti.

Nelle sale italiane dal 31 gennaio distribuito da Universal International Pictures Italia


Links correlati
http://www.universalpictures.it

 
Segnala a un amico
Vi è piaciuto questo articolo? Avete commenti da fare?
Scrivete alla redazione
 












Foto dal web

Altri articoli di interesse
16-4
Cinema
Ma cosa ci dice il cervello
di Claudio Fontanini
16-4
Cinema
Cyrano, mon amour
di José de Arcangelo
14-4
Cinema
Le Invisibili
di Cristina Giovannini
7-4
Cinema
L’UOMO FEDELE
di Cristina Giovannini
2-4
Cinema
Dolceroma
di Claudio Fontanini
1-4
Cinema
NOI
di Claudio Fontanini
27-3
Cinema
DUMBO
di Claudio Fontanini

 
© Cinespettacolo.it - Direttore Responsabile: Anna de Martino - Testata in attesa di registrazione al Tribunale di Roma