domenica 21 ottobre 2018 ore 20:25   
Torna alla home page
 
Torna la home page Home Page La redazione Agenda Archivio notizie  Contatti 
 Aggiungi a preferiti 
 

Cerca nel sito



 

Mailing list

 Sesso: 
M F
 Età: 

indirizzo email

leggi regolamento


 

 

Realizzazione:
www. Siti.Roma.it

 

Home » Cinema » Interviste  
venerdì 13 luglio 2018
di Silvia Di Paola
INCREDIBILI 2
Tra le voci delle doppiatrici del cartoon Disney anche Ambra, la Lear,Bebe Vio e Isabella Rossellini
Il mondo salvato dalle donne. Perché,stavolta, l’uomo resta in casa a badare a pappe e compiti e la donna vola sulla moto più potente di sempre. Sembra un’avventura di James Bond, dalle corse alle fughe per aria, terra, mare, ma in più ha una donna per protagonista tuttofare e una donna per antagonista (doppiata da Ambra Angiolini per cui è stato un vero incontro d’amore
Il mondo salvato dalle donne. Perché,stavolta, l’uomo resta in casa a badare a pappe e compiti e la donna vola sulla moto più potente di sempre. Sembra un’avventura di James Bond, dalle corse alle fughe per aria, terra, mare, ma in più ha una donna per protagonista tuttofare e una donna per antagonista (doppiata da Ambra Angiolini per cui è stato un vero incontro d’amore col personaggio) e, alla fine, a salvare il mondo sono i ragazzini.
Siamo nell’universo degli Incredibili 2 (dal 19 settembre in sala), meraviglia action in cartoon targata Disney Pixar e a presentarlo ci sono alcuni dei doppiatori italiani.

Cominciando da Amanda Lear che, ha sempre amato la principessa cattiva di Biancaneve e in generale solo le cattive dei fumetti perché sono interessanti e mai sciatte, mentre detesto da sempre le principessine romantiche e mal vestite o le buone sempre con la scopa in mano, che come superpotere vorrebbe poter camminare sempre sui tacchi a spillo senza accorgermi di nulla ma anche essere invisibile e poter curiosare nelle vite degli altri mentre nessuno mi dà fastidio e che di questa avventura racconta:

E’ incredibile che dopo 14 anni sia tornato il personaggio di Edna, stilista tutta presa da sé, specchio di tante stiliste antipatiche ma divertenti. E poi qui abbiamo un marito disoccupato che si occupa dei figli,donne intraprendenti, famiglie con reali problemi,cosa del tutto nuova”.
E continuando con Bebe Vio (doppiatrice di Voyd) che confessa: “Il mio personaggio con superpoteri mi piace perché è una mezza matta,superattiva, un po’ sfigata e, come me, parla velocissimamente, per non dire della gioia di fare il mio primo doppiaggio. Ma poi anche io vivo in una casa con tre figli e genitori che lavorano e so che il fattore squadra conta in famiglia come nello sport e, certo,ogni adulto e ogni bambino possono riflettersi nel film. E il discorso dell’ipnotizzatore è molto attuale.

Io adoro la tecnologia, nella vita faccio il grafico e vivo davanti al pc,con IPad e cellulare incorporato, conosco i lati positivi e negativi di tutto questo e cerco di far passare il messaggio che i social sono fondamentali ma è anche vero che starci troppo sopra ti porta a staccarti dal mondo reale. Ma per me i supereroi di oggi sono quelli che si creano il loro superpotere per raggiungere i propri obiettivi da soli, sono i bambini che corrono senza una gamba, con una protesi”.
E per Tiberio Timperi (doppiatore di Chad Brentley), ’cresciuto a pane e Topolino’,i supereroi oggi “sono i magistrati che hanno pagato con la vita il loro impegno nella lotta contro la mafia, sono i Falcone e i Borsellino e tutti quelli che sacrificano il privato per il sociale” e agli Incredibili è “legatissimo perché è stato i primo film visto con mio figlio.

Ora io che pure sono nato analogico e diffido un po’ dei social, che trovo davvero ipnotizzanti a volte, ho visto con la Pixar mondi che mai avrei immaginato e mondi che non potevano essere immaginati nei cartoni di quando ero bambino”.

Ma non è un problema generazionale. Come dice Orso Maria Guerrini, doppiatore di Rick Dicker: “Mi sono adeguato del tutto, so fare oggi un bonifico on line ma non so fare più un vaglia. E poi non ho la memoria delle password”.
Ha, invece, memoria di tutti i cartoni visti sino ad oggi Isabella Rossellini, qui voce dell’Ambasciatrice che confessa: “C’è chi perde i sensi davanti a un’opera d’arte, io ho avuto la Sindrome di Stendhal quando ho visto La carica dei 101 e oggi ancora mi sembra incredibile aver prestato la voce a un personaggio Disney, un sogno che ci avvera”.


Links correlati
http://www.pixar.com
 
Segnala a un amico
Vi è piaciuto questo articolo? Avete commenti da fare?
Scrivete alla redazione
 












Foto dal Web

Altri articoli di interesse
11-7
Cinema
GIOCHI DI POTERE
di Silvia Di Paola
4-4
Cinema
Succede, diario di Sofia Viscardi
di Silvia Di Paola
24-1
Cinema
Guadagnino e gli Oscar
di Silvia Di Paola
17-1
Cinema
Rocco Chinnici
di Silvia Di Paola
12-1
Cinema
Rovazzi fa "Il vegetale"
di Silvia Di Paola
21-12
Cinema
Il ragazzo invisibile Seconda Generazione
di Silvia Di Paola
11-12
Cinema
Mamme molto più cattive
di Silvia Di Paola

 
© Cinespettacolo.it - Direttore Responsabile: Anna de Martino - Testata in attesa di registrazione al Tribunale di Roma