mercoledì 15 agosto 2018 ore 15:08   
Torna alla home page
 
Torna la home page Home Page La redazione Agenda Archivio notizie  Contatti 
 Aggiungi a preferiti 
 

Cerca nel sito



 

Mailing list

 Sesso: 
M F
 Età: 

indirizzo email

leggi regolamento


 

 

Realizzazione:
www. Siti.Roma.it

 

Home » Cinema » Recensioni  
giovedì 31 maggio 2018
di José de Arcangelo
The Strangers- Prey at Night
Il sequel del film del 2008, un romanzo di formazione in chiave horror
The Strangers - Prey at Night, diretto da Johannes Roberts, appartiene al sotto genere horror home invasion, ovvero ispirato a fatti realmente accaduti, soprattutto negli Stati Uniti da quasi sessant’anni, in cui dei gruppi irrompono nelle case di ignare famiglie, nel momento in cui si trovano in periodi di brevi vacanze o in riunioni di amici e parenti, per compiere efferati massacri solo per divertimento.

Tra questi terribili fatti di cronaca nera, il più tragicamente celebre è stato quello di cinquant’anni fa a Hollywood, nella villa di Roman Polanski, in cui vennero uccisi brutalmente la moglie e attrice Sharon Tate e i loro amici, ad opera della setta dello spietato Manson.
In questo caso però, si tratta di una sorta di sequel del teso e spaventoso omonimo The Strangers (2008), apprezzato da pubblico e critica, scritto e diretto da Bryan Bertino, che stavolta firma soltanto la sceneggiatura con Ben Ketai.

Cindy (Christina Hendricks) e suo marito Mike (Martin Henderson) decidono di fare un viaggio con i loro due figli adolescenti, la ribelle Kinsey (Bailee Madison) e Luke (Lewis Pullman, figlio di Bill). Quella che inizia come una comune gita familiare nel residence dei loro zii, si trasforma presto nel loro peggior incubo all’arrivo nel camping che sembra abbandonato. Nel buio della notte, tre psicopatici mascherati (apparentemente un uomo  e due donne), con inspiegabili intenti omicidi, faranno loro visita per spingerli oltre il limite umano.

Rispettando stereotipi contemporanei e luoghi comuni del genere, Roberts riesce a comunicare allo spettatore inquietudine e tensione, suspense e brivido, di due adolescenti alle prese con il ‘male assoluto’ e un’esperienza terribile che catapulterà loro nell’età adulta. 
Una sorta di romanzo di formazione in chiave horror che, diversamente di tanti altri simili, offre una serie di sottotesti.
Un argomento poi che è stato affrontato in chiave drammatica da tanti autori, da A sangue freddo di Richard Brooks (1967), dal libro di Truman Capote, a  Funny Games di Michael Hanecke (1997), rifatto da lui stesso a Hollywood nel 2007.

Nelle sale dal 31 maggio distribuito da Notorious


Links correlati
http://www.notoriouspictures.it

 
Segnala a un amico
Vi è piaciuto questo articolo? Avete commenti da fare?
Scrivete alla redazione
 












Foto dal web

Altri articoli di interesse
12-7
Cinema
Peggio per me
di José de Arcangelo
5-7
Cinema
STRONGER-IO SONO PIU’ FORTE
di José de Arcangelo
4-7
Cinema
Estate 1993
di Claudio Fontanini
28-6
Cinema
La truffa del secolo
di José de Arcangelo
28-6
Cinema
L’ALBERO DEL VICINO
di Claudio Fontanini
18-6
Cinema
THELMA
di Claudio Fontanini
15-6
Cinema
A QUIET PASSION
di Claudio Fontanini

 
© Cinespettacolo.it - Direttore Responsabile: Anna de Martino - Testata in attesa di registrazione al Tribunale di Roma