lunedì 10 dicembre 2018 ore 15:53   
Torna alla home page
 
Torna la home page Home Page La redazione Agenda Archivio notizie  Contatti 
 Aggiungi a preferiti 
 

Cerca nel sito



 

Mailing list

 Sesso: 
M F
 Età: 

indirizzo email

leggi regolamento


 

 

Realizzazione:
www. Siti.Roma.it

 

Home » Cinema » Anticipazioni  
lunedì 26 febbraio 2018
di Claudio Fontanini
QUELLO CHE NON SO DI LEI
Il thriller psicologico di Polanski tra manipolazioni e proiezioni nell’inconscio
Un manuale di manipolazione femminile, la storia di un libro segreto da scrivere e un gioco di specchi tra realtà e finzione che scava nell’inconscio delle due magnifiche protagoniste. Passato fuori concorso lo scorso anno al Festival di Cannes, Quello che non so di lei è il nuovo film di Roman Polanski che ha adattato per il grande schermo -
Un manuale di manipolazione femminile, la storia di un libro segreto da scrivere e un gioco di specchi tra realtà e finzione che scava nell’inconscio delle due magnifiche protagoniste. 
Passato fuori concorso lo scorso anno al Festival di Cannes, Quello che non so di lei è il nuovo film di Roman Polanski che ha adattato per il grande schermo- con la collaborazione alla sceneggiatura di Olivier Assayas- Da una storia vera, il romanzo di 500 pagine di Delphine de Vigan (Mondadori). 

Scrittrice di successo che ha fatto della storia della sua famiglia un best seller mondiale (qualcuno l’ha accusata di aver strumentalizzato il suo dolore), Delphine (Emmanuelle Seigner) è paralizzata dal blocco creativo. Cosa scrivere e di chi? In soccorso alla pagina bianca da riempire arriva Leila (Eva Green), una giovane e misteriosa ammiratrice comparsa dal nulla eppure capace di conoscerla meglio di chiunque altro. 

Ed ecco che a poco a poco quell’incontro fortuito si rivela prezioso (per chi?) con quella seducente ghost writer (titolo originale de L’uomo nell’ombra di Polanski al quale il film sembra rifarsi) che scrive biografie di personaggi famosi (Sono i miei pazienti…) e finisce per piazzarsi in casa della scrittrice alla quale comincia a pianificare la carriera. Tanto più che quelle due donne dimostrano di avere in comune, oltre alle scarpe indossate, anche un doppio suicidio materno. Ma cosa vuole in realtà Leila, che si fa chiamare Elle, e chi sfrutta chi? 

Thriller psicologico che gioca sul tema del doppio e sullo scambio dei ruoli, Quello che non so di lei intriga e seduce con una regia avvolgente ed elegante che mette al centro della scena il confronto attoriale tra due attrici in stato di grazia impegnate in una relazione morbosa che rimanda al Misery non deve morire di Rob Reiner nel rapporto vittima-carnefice. 

Tra taccuini scomparsi in metrò e lettere anonime, pagine Facebook piene di insulti e pillole di Xanax, libri animati e amiche immaginarie, regali di compleanno e trappole per topi, Polanski fa muovere a meraviglie le sue protagoniste in scenari eleganti eppure poco misteriosi. 

Insinuante e promettente nella prima parte, il film di Polanski sconta però una certa prevedibilità che finisce per tradire le attese. Così i colpi di scena latitano e il finale non regala sorprese per questo duello letterario e psicologico al quale manca spessore. Eppure Assayas, suo il meraviglioso Personal shopper- altra storia di comunicazione e immaginario- conosceva assai bene la materia trattata. 

Fedelissimo al romanzo dal quale è tratto, Quello che non so di lei si risolve allora in un bel conflitto femminile (il primo nella lunghissima filmografia di Polanski) che resta però più sulla carta che nel cuore.    

Nelle sale dal 1 marzo distribuito da 01    

Links correlati
http://www.01distribution.it

 
Segnala a un amico
Vi è piaciuto questo articolo? Avete commenti da fare?
Scrivete alla redazione
 












foto dal web

Altri articoli di interesse
28-11
Cinema
BOHEMIAN RHAPSODY
di Claudio Fontanini
18-9
Cinema
VerticalMovie
di Claudio Fontanini
29-8
Cinema
SULLA MIA PELLE
di Claudio Fontanini
24-5
Cinema
NOBILI BUGIE
di José de Arcangelo
9-3
Cinema
Immaginaria 4.0 dal 27 aprile a Roma
di Redazione
20-2
Cinema
LADY BIRD
di José de Arcangelo
29-1
Cinema
GRACE JONES:BLOODLIGHT AND BAMI
di José de Arcangelo

 
© Cinespettacolo.it - Direttore Responsabile: Anna de Martino - Testata in attesa di registrazione al Tribunale di Roma