venerdì 27 aprile 2018 ore 00:55   
Torna alla home page
 
Torna la home page Home Page La redazione Agenda Archivio notizie  Contatti 
 Aggiungi a preferiti 
 

Cerca nel sito



 

Mailing list

 Sesso: 
M F
 Età: 

indirizzo email

leggi regolamento


 

 

Realizzazione:
www. Siti.Roma.it

 

Home » Cinema » Recensioni  
giovedì 21 dicembre 2017
di José de Arcangelo
THE GREATEST SHOWMAN
Un grandissimo musical, con Hugh Jackman nei panni di P.T. Barnum,che diventa un inno alla diversità
Arriva proprio il giorno di Natale il nuovo capolavoro del musical (vero) con Hugh Jackman, protagonista, e da lui assolutamente voluto, The Greatest Showman, diretto dall’esordiente Michael Gracey – da un soggetto di Jenny Bicks, sceneggiato con Bill Condon - che narra la storia del celebre P.T. Barnum.
Arriva proprio il giorno di Natale il nuovo capolavoro del musical (vero) con Hugh Jackman, protagonista, e da lui assolutamente voluto, The Greatest Showman, diretto dall’esordiente Michael Gracey – da un soggetto di Jenny Bicks, sceneggiato con Bill Condon - che narra la storia del celebre P.T. Barnum.
Il regista e gli sceneggiatori sono debuttanti nel lungometraggio – anche loro voluti dall’attore australiano -, mentre le musiche originali sono dei premi Oscar Justin Paul e Benji Pasek (canzoni) - nomination ai Golden Globe come il protagonista -, John Debney e Joseph Trapanese.

E’ importante notare – ha detto Jackman che per Barnum, nato in povertà, non si tratta di successo e neanche solo di un sogno, ma di una necessità di sopravvivenza, del coraggio di un combattente che non accettava un ‘no’, un uomo con lo spirito dell’azzardo che ha cambiato per sempre l’intrattenimento. E’ tipico, tutti noi cerchiamo di raggiungere un equilibrio fra lavoro e famiglia (il maggior ostacolo ndr.), ma è difficile trovarlo”.
Sono affascinato dal personaggio – ha aggiunto -, è dirompente, determinato. Un uomo che vuole arrivare dove pensa e lo fa alla grande. Sempre ottimista, duro, con dei difetti, una profonda rabbia contro il mondo, però amato per il suo successo. Dicevasono più interessato a vincere che al premio’.”

Ovviamente la sua storia rimanda a Freaks di Tod Browning – era anche il riferimento di una stagione di American Horror Story -, ma ormai, come ricorda il regista, “si è smesso di chiamarli così”, e non vengono stigmatizzati, ma il film dimostra cosa significa essere diverso, e li ‘umanizza’ rappresentandoli come persone come gli altri, con difetti e virtù.
Però, nell’Ottocento in cui è ambientata la vera storia di Barnum, venivano chiusi in cantine, nascosti in una camera chiusa, considerati maledetti da Dio, oppure vittime di uno sfruttamento incredibile in baracconi, in una sorta di eterna schiavitù. Invece, Barnum li ha portati alla luce del sole. Infatti, il film diventa una sorta d’inno alla diversità.

E’, infatti, il cuore della storia e la canzone, This is Me commuove lo spettatore, oltre lo stesso Jackman perché “non c’è teen-ager al mondo che non si senta un freak e cerchi di conformarsi a un modello sociale”.
Il film racconta che non bisogna consumare energie nel cercare di conformarsi ma per essere se stessi, fieri di quello che si è.
The Greatest Showman affronta una serie di temi: la nascita dell’America moderna, le invenzioni, fino all’accettazione della diversità, e soprattutto "rende omaggio a chi siamo, alla voglia di essere così come siamo, ‘diversi’ e al tempo stesso uguali agli altri. E’ questa la parte più toccante del film, perché è un musical moderno, attuale e coinvolgente”.

Nel cast anche Michelle Williams (la moglie Charity Barnum), Rebecca Ferguson (Jenny Lind), Paul Sparks (James Gordon Bennett), Keala Settle (la donna barbuta), Sam Humphrey (Charles Stratton, il ‘nano’), Austyn Johnson (Caroline Barnum) e Cameron Seely (Helen Barnum), le figlie.
Nelle sale italiane dal 25 dicembre distribuito da 20th Century Fox Italia

Links correlati
http://www.20thfox.it

 
Segnala a un amico
Vi è piaciuto questo articolo? Avete commenti da fare?
Scrivete alla redazione
 












Foto dall’Ufficio Stampa

Altri articoli di interesse
26-4
Cinema
Youtopia
di José de Arcangelo
26-4
Cinema
Avengers: Infinity War
di José de Arcangelo
23-4
Cinema
LORO 1
di Claudio Fontanini
22-4
Cinema
Nato a Casal di Principe
di Claudio Fontanini
20-4
Cinema
Wajib
di José de Arcangelo
19-4
Cinema
Il tuttofare
di Claudio Fontanini
18-4
Cinema
ESCOBAR, IL FASCINO DEL MALE
di Cristina Giovannini

 
© Cinespettacolo.it - Direttore Responsabile: Anna de Martino - Testata in attesa di registrazione al Tribunale di Roma