venerdì 23 giugno 2017 ore 19:24   
Torna alla home page
 
Torna la home page Home Page La redazione Agenda Archivio notizie  Contatti 
 Aggiungi a preferiti 
 

Cerca nel sito



 

Mailing list

 Sesso: 
M F
 Età: 

indirizzo email

leggi regolamento


 

 

Realizzazione:
www. Siti.Roma.it

 

Home » Cinema » Recensioni  
giovedì 27 aprile 2017
di José de Arcangelo
La ragazza dei miei sogni
Dall’omonimo romanzo di Francesco Dimitri, un mistery sul paranormale e la magia nera
Presentato in anteprima al Bif&Est - Bari International Film Festival (evento di apertura), arriva direttamente nelle sale, La ragazza dei miei sogni, opera seconda (su commissione) di Saverio Di Biagio, già autore dell’apprezzato “Qualche nuvola”. Tratto dal romanzo omonimo di Francesco Dimitri (edizioni Gargoyle) e da lui stesso sceneggiato, il film si discosta dalle solite commedie romantiche per affrontare un genere poco frequentato dal nostro cinema, il fantastico anzi il mistery sulla scia del paranormale e della magia nera.
P. (Primo Reggiani) è un giornalista trentenne insoddisfatto, condizionato da molte situazioni che gli impediscono di vivere come vorrebbe: la morte dei genitori, l’asettica redazione in cui lavora; Mario (Marco Rossetti), il suo coinquilino, tanto spigliato quanto superficiale; Margherita (Chiara Gensini), la ragazza di cui è invaghito e alla quale non riesce a dichiararsi.

Un giorno P. incontra per caso sul bus Sofia (Miriam Giovanelli), bella e intrigante, sorprendentemente somigliante alla ragazza che sogna tutte le notti e tra i due esplode un sentimento incontenibile. Ormai sembra che egli finalmente abbia trovato la ragazza dei suoi sogni, ma rincontra il vecchio amico Alessandro (Nicolas Vaporidis), giovane dalla doppia vita e con la passione per l’occulto, che lo mette in guardia dalla dolce Sofia della quale è ormai follemente innamorato: “L’incanto è ovunque, per le strade, tra la gente, devi solo imparare a guardare” – gli dice -, visto che dietro a ciò che vediamo tutti i giorni si nascondono significati inattesi così come niente e nessuno è veramente come appare.

E, attraverso un mondo pieno di misteriosi retroscena e personaggi enigmatici e bizzarri, P. scoprirà che incanto e magia possono avere molti significati mentre amare può voler dire morire.
Girato in una Bari notturna ed inedita, nemmeno La ragazza dei miei sogni è, infatti, quello che sembra, tra angoli gotici e scenari contemporanei, romanticismo e fantastico, enigmi e segreti, bene e male, amore e morte.
Unica pecca del regista Di Biagio è quello di non aver trovato il giusto equilibrio fra realismo e fantastico, soprattutto in un finale in cui i due stili dovrebbero fondersi senza sbavature.

Però sono tanti i meriti del film, dall’originalità della storia e del genere alla riuscita rappresentazione visiva e narrativa, a cui partecipa più che degnamente l’intero cast, troupe inclusa. Oltre i protagonisti, la piccola Jessica Paglialunga nel ruolo di Cam e con Remo Girone (il Conte, Maestro dell’occulto) e la partecipazione straordinaria di Nicola Nocella nel ruolo dell’eccentrico barbone. Il direttore della fotografia è Francesco Di Giacomo, il montaggio di Marco Spoletini e le musiche originali di Alfonso Corace.
Nelle sale italiane dal 27 aprile prodotto e distribuito da Draka

Links correlati
http://www.draka.it/distribution

 
Segnala a un amico
Vi è piaciuto questo articolo? Avete commenti da fare?
Scrivete alla redazione
 












Foto dall’Ufficio Stampa

Altri articoli di interesse
15-6
Cinema
Io danzerò
di José de Arcangelo
15-6
Cinema
LADY MACBETH
di Claudio Fontanini
7-6
Cinema
DUE UOMINI, QUATTRO DONNE E UNA MUCCA DEPRESSA
di José de Arcangelo
7-6
Cinema
Quando un padre
di Cristina Giovannini
1-6
Cinema
UNA VITA-UNE VIE
di José de Arcangelo
1-6
Cinema
WONDER WOMAN
di José de Arcangelo
25-5
Cinema
Ritratto di famiglia con tempesta
di Claudio Fontanini

 
© Cinespettacolo.it - Direttore Responsabile: Anna de Martino - Testata in attesa di registrazione al Tribunale di Roma