martedì 23 maggio 2017 ore 09:03   
Torna alla home page
 
Torna la home page Home Page La redazione Agenda Archivio notizie  Contatti 
 Aggiungi a preferiti 
 

Cerca nel sito



 

Mailing list

 Sesso: 
M F
 Età: 

indirizzo email

leggi regolamento


 

 

Realizzazione:
www. Siti.Roma.it

 

Home » Cinema » Recensioni  
giovedì 6 aprile 2017
di José de Arcangelo
La parrucchiera
Mood almodovariano per la commedia corale di Stefano Incerti che ha per protagonista la gente comune
Stefano Incerti cambia registro per raccontare un’altra faccia di Napoli, quell’anima allegra e coraggiosa, coloratissima e pop, intraprendente e multietnica, sociale e artistica, esuberante e femminile che, ormai, raramente è ambiente o sfondo delle storie.
Evitando pregiudizi e luoghi comuni, macchiette e stereotipi, il regista offre una miscela esplosiva (soprattutto visivamente) di generi e luoghi, personaggi e figure, attori professionisti (per lo più provenienti dal teatro) e altri presi dalla strada, cantanti veri e improvvisati.

Tra ispirazione e omaggi, Incerti ripropone atmosfere alla Almodovar (le donne protagoniste) e alla Corsicato (di cui era stato collaboratore) per una piacevole commedia da amare o da odiare senza mezzi termini perché, probabilmente, deluderà quella parte della critica (e del pubblico) che raramente perdona ai “suoi” autori di cambiare stile narrativo e ambientale, in questo caso più leggero, ma non del tutto spensierato. Ma soprattutto chi ama l’ambientazione tutta camorra e degrado.
Ma come dice Incerti stesso stavolta è protagonista la gente comune, colpita dalla crisi, ricattata dai datori di lavoro, trascurata persino dalle autorità, ovviamente il tutto esasperato perché si tratta di donne che, in quanto tali, anche nella società contemporanea vengono colpite doppiamente per prime.

Una commedia corale – scritta dal regista con Marianna Garofalo e Mara Fondacaro - che gira intorno a Rosa (Pina Turco che viene direttamente dalla serie “Gomorra”), parrucchiera nel locale di Patrizia (Cristina Donadio, grande del teatro anche lei passata da “Gomorra”) e Lello (il ‘comico’ Tony Tammaro), che molestata da questi, si licenzia e decide di aprire il salon “Testa e Tempesta” (doveva essere il titolo del film) con le sue amiche Micaela e la trans Carla.
Dato che ha anche un figlio adolescente da crescere e mantenere, è costretta a chiedere aiuto al suo ex, Salvatore (Massimiliano Gallo, ormai star del nostro cinema), ancora innamorato di lei.

Tutto sembra andare per il meglio (viene lanciata una promozione speciale, taglio gratis per le nuove clienti, anche questo preso dalla realtà), tanto da attirare una tivù locale, ma un attentato manda in fumo il locale. Rosa però non si arrende e, a questo punto, viene sostenuta dalla ‘rivale’ Patrizia che, comunque, era stata la sua maestra.

Piacevole e scorrevole divertimento per chi ama lo spettacolo partenopeo, intramezzato da intervalli musicali, miscela di pezzi dei Foja, gruppo folk rock napoletano; canzoni dell’attore Tony Tammaro, Emiliana Cantone, Rakele oltre la colonna sonora di Antonio Fresa che – come dichiara Incerti – “trascina il film in un martellante e coinvolgente neapolitan sound”.
Nel cast anche Arturo Muselli (Kevin, ex bambino prodigio e vice di Patrizia), Alessandra Borgia (Carla), Lucianna De Falco (Micaela) e la partecipazione di Ernesto Mahieux. La coloratissima fotografia, che ricorda i musical americani in technicolor, è di Cesare Accetta.

Nelle sale italiane dal 6 aprile distribuito da Good Films

Links correlati
http://www.goodfilms.it

 
Segnala a un amico
Vi è piaciuto questo articolo? Avete commenti da fare?
Scrivete alla redazione
 












Foto dall’Ufficio Stampa

Altri articoli di interesse
18-5
Cinema
Get Out-Scappa!
di José de Arcangelo
18-5
Cinema
SICILIAN GHOST STORY
di Claudio Fontanini
17-5
Cinema
I PEGGIORI
di Cristina Giovannini
15-5
Cinema
THE DINNER
di Cristina Giovannini
11-5
Cinema
Qualcosa di troppo
di José de Arcangelo
11-5
Cinema
On the Milky road
di Claudio Fontanini
11-5
Cinema
ALIEN COVENANT
di José de Arcangelo

 
© Cinespettacolo.it - Direttore Responsabile: Anna de Martino - Testata in attesa di registrazione al Tribunale di Roma